rotate-mobile
Università

Turismo, un collegamento con idrovolanti fra i laghi della Lombardia e la Liguria: lo studio

L'Università di Genova, con tre suoi docenti, coinvolta in un convegno sul lago Maggiore per studiare un collegamento turistico tramite idrovolanti fra la Lombardia e centri della Liguria

Un collegamento turistico tramite idrovolanti fra la Lombardia e centri della Liguria. È quanto si sta studiando di concretizzare in tempi accettabili. Questo il motivo della presenza dell'Università di Genova, con tre suoi docenti, sul lago Maggiore, per la terza edizione di un convegno.

Sabato 18 i professori Paolo Gemelli (docente di architettura navale e principi di statica e geometria dei galleggianti), Alessandro Bertirotti (esperto di antropologia per il design del prodotto e della nautica) e Giovanni Besio (specializzato in ingegneria marittima e idraulica ambientale) figurano nel convegno "Luino, 350 anni di storia turistica. Dal Petit Tour dei Tre Laghi all'Idrovia Locarno-Venezia fra cultura, management e diritto". Impegnato nell'iniziativa anche un altro ligure, il giornalista imperiese Marco Silvano Corradi.

L'Università di Genova-Centro del Mare, con il rettore Federico Delfino, a dicembre aveva sottoscritto una convenzione con la società Grand Luino per offrire le esperienze sul mare che possono essere trasferite sul lago. Così, recentemente, sono stati raccolti dati batimetrici sui fondali del Lago Maggiore.

Il convegno è promosso dal founder e ceo di Grand Luino Luca Sartorio. Illustre, oltre ai quattro liguri, la platea degli altri invitati.

Al mattino tavola rotonda su "Il ruolo strategico delle idrovie per lo sviluppo del Lago Maggiore" con, oltre a Gemelli, Niccolò Salvioni (Associazione Idrovia Locarno-Venezia), D. Boden (Scandinavian Seaplanes), A. Giuricin (Università Bicocca) e la giornalista Ada Mascheroni (Gist).

Al pomeriggio convegno "Luino, 350 anni di storia turistica, dal Petit Tour dei tre Laghi all'idrovia Locarno-Venezia". Ci saranno, oltre a a Bertirotti, Besio e Corradi, la giornalista Simona Fontana presidente dell'associazione culturale Le Sempiterne (che in Liguria, e a Sanremo, ha organizzato apprezzati eventi), lo storico Federico Crimi, il cantautore Giorgio Conte, i docenti Francesco Alessandria (Università Milano), Leonardo Salvemini (Università Milano), Tommaso Greco (Università La Sapienza), Manuela De Carlo (Università Iulm), Gabriele Bottino (Università di Pisa).

Spazio anche per l'arte con una mostra di opere dei pittori Maurizio Boscheri, Italo Corrado, Cristina Dicembrino, Marika e Matteo Laganà e tessuti pregiati di Paolo Oldani e Cristina Roncali (Fait Maison).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, un collegamento con idrovolanti fra i laghi della Lombardia e la Liguria: lo studio

GenovaToday è in caricamento