"Speak low if you speak love" al Teatro della Tosse

Elusivo e capriccioso, l’amore ispira la poesia. Wim Vandekeybus lo convoca in una pièce accattivante nella quale musica rock, danza contemporanea e neoclassica si incontrano. L'appuntamento è sabato 5 e domenica 6 dicembre al Teatro della Tosse con "Speak low if you speak love".

Immaginata per nuovi danzatori classici e contemporanei, su composizioni originali di Mauro Pawlowski del gruppo dEUS interpretate dal vivo, l’ultima creazione del coreografo belga è un riflesso degli sconvolgimenti che la ispirano: a un tempo sensuale, minacciosa,imperiosa, sognante e accattivante. Una combinazione che traduce la molteplicità dei mondi che affascinano l’opera di questo artista proteiforme. 

In prima nazionale l'ultimo spettacolo di Wim Vandekeybus, il coreografo-allievo di Jan Fabre-che con le sue innovazioni ha segnatola storia della danza. 

Fisicità spinta all’estremo in una messa in scena adrenalinica che si confronta con scenari multidisciplinari e musiche originali intriganti e audaci eseguite dal vivo. Una combinazione tra tradizione classica e sperimentazione che ci parla del più intangibile e capriccioso di tutti i nostri stati interiori: l’amore.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Quinto al Mare: l'aristocrazia dei capitani": tour tra percorsi antichi, arte svelata, commercio e devozione

    • solo domani
    • 15 aprile 2021
    • Fermata AMT Europa 14 San Pietro - Linea 17
  • "Allerta Rossi", lo spettacolo online per tutti i fan di Vasco Rossi

    • Gratis
    • 16 aprile 2021
    • Facebook Watch
  • "Genova città fragile": c'è tempo fino a maggio per partecipare alla call

    • Gratis
    • dal 9 febbraio al 11 maggio 2021
  • "Dar corpo al corpo": la mostra alla Wolfsoniana di Nervi

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 26 settembre 2021
    • Wolfsoniana di Nervi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento