Simone Cristicchi al Modena con "Manuale di volo per uomo"

Dal 31 gennaio al 2 febbraio 2020 al teatro Modena di Sampierdarena arriva il cantautore Simone Cristicchi con Manuale di volo per uomo

Una fiaba metropolitana, tenera e magica, con protagonista un uomo rimasto bambino, capace di cogliere le piccole cose e i particolari preziosi che sfuggono agli adulti. È un gioco poetico, lieve e intenso; è un’invenzione drammatica ed emozionante; è una favola surreale, popolare e umanissima.

Attore, cantautore, poeta, autore, Cristicchi interpreta stavolta un personaggio unico e strampalato: Raffaello, un pittore quarantenne rimasto bambino, che vive in un quartiere periferico di Roma, il Quadraro. Adottato, aiutato, seguito dagli abitanti della zona, Raffaello ha una dote davvero straordinaria: la sua mente fotografica è una “lente d’ingrandimento” che coglie e mette a fuoco i particolari, aspetti forse insignificanti che nascondono un’infinita bellezza. Il pittore rievoca la sua vita in un racconto che mescola vicende minime e universali, mescolando l’arte, la poesia, l’amicizia, l’affetto in una sorta di catarsi emotiva piena di tenerezza. E così, alla fine, Raffaello sarà in grado di crearsi il proprio “manuale di volo”.

«Forse “volare” significa – dice Cristicchi – non sentirsi soli, avere il coraggio di buttarsi dentro la vita, mantenendo intatta la purezza del bambino dentro di noi. E soprattutto non lasciarsi sfuggire la bellezza del mondo che ci circonda, perché “niente è più grande delle piccole cose!”. La storia – svela l’attore in un’intervista – si svolge in una stanza bianca asettica, che può ricordare un ospedale, un obitorio, un manicomio, uno spazio metafisico che rappresenta una mente molto sofferente e piena di gioia di vivere e di voglia di rivalsa. Una sofferenza che si sublima nella bellezza e l’arte». Con la regia di Antonio Calenda, questo Manuale di volo per uomo regala al pubblico alcune, fondamentali, domande: cosa impedisce di spiccare il volo? Che senso ha la sofferenza? Cosa vuol dire la parola “amore”?

Photo credits: Massimo Battista

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Festival dell'Acquedotto, edizione 2020: il programma

    • dal 29 agosto al 27 settembre 2020

I più visti

  • L'Acquasola diventa un ristorante a cielo aperto: il menu completo, i locali, come prenotare

    • dal 1 settembre al 31 ottobre 2020
    • Parco dell'Acquasola
  • Torna la fiera di Santa Zita: 180 bancarelle invadono la Foce

    • solo domani
    • Gratis
    • 20 settembre 2020
    • Foce
  • Genova si trasforma in un museo a cielo aperto con la mostra "Una sfera tra i due mondi"

    • Gratis
    • dal 16 settembre al 30 novembre 2020
  • Ripartono le escursioni alla scoperta dei cavalli in libertà del Parco dell'Aveto

    • dal 31 maggio al 27 dicembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    GenovaToday è in caricamento