"The Pride", Luca Zingaretti alla Corte

Martedì 2 febbraio alle ore 20.30 va in scena al Teatro della Corte “The Pride”, opera prima del drammaturgo e sceneggiatore inglese di origine greca, Alexi Kaye Campbell.

La regia dello spettacolo è di Luca Zingaretti, che è anche protagonista insieme a Valeria Milillo, Maurizio Lombardi e Alex Cendron.

Le scene sono di Andrè Benaim, i costumi di Chiara Ferrantini, le luci di Pasquale Mari.

Rappresentato per la prima volta nel 2010 al Royal Court Theater di Londra, “The Pride” racconta due storie complementari e parallele, ambientate rispettivamente nel 1958 e nel 2008.

Nella prima, Philip incontra Oliver, con il quale, sua moglie Sylvia sta preparando le illustrazioni di un libro per bambini. Fra i due uomini scatta una strana e crescente vibrazione che li costringe a girare intorno a qualcosa che è impossibile da affrontare esplicitamente. Il forte trasporto che sente per Oliver mette una volta per tutte Philip di fronte al proprio orientamento sessuale: la società del tempo però vede ancora l’omosessualità come una perversione e una malattia.

Cosa sarebbe successo se Philip e Oliver si fossero incontrati mezzo secolo dopo?

Con la seconda storia, l’azione si sposta nel 2008: stanco delle continue infedeltà, il photo-reporter Philip lascia il suo compagno Oliver. Rimasto solo, Oliver annega nel whisky e in relazioni virtuali con improbabili partner, finché la compagnia di Sylvia, presentatagli da Philip, lo aiuta a contrastare la propria solitudine.

“The Pride” è un’indagine sull’uomo, sulla evoluzione della sua identità sociale e sessuale, negli anni ‘50 e ai nostri giorni. Un testo contemporaneo ed enigmatico, costruito con l’alternanza fra due storie distinte: in ognuna di esse i tre personaggi principali che condividono gli stessi nomi e che, per volere dell’autore, devono essere interpretati dagli stessi attori, lottano per essere amati, per imparare ad amare e per conquistare una vita più facile e felice.

Nell’intersecarsi di queste due storie parallele, in cui vengono toccati temi universali come l’amore, la fedeltà, il destino, il perdono e la felicità, si evidenzia come il nostro passato influenzi inevitabilmente il presente e come la consapevolezza della propria identità, si modifichi e nello stesso tempo plasmi, il divenire della società.

“The Pride” è un testo (e uno spettacolo) che solleva interrogativi sulla vita contemporanea e sulla identità sessuale, senza però dare univoche risposte e lasciando allo spettatore la valutazione etica e sociale del comportamento degli altri.

“The Pride” è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle 16. La recita del giovedì inizia alle ore 19.30.

Lo spettacolo è al Teatro della Corte fino a domenica 7 febbraio.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Quinto al Mare: l'aristocrazia dei capitani": tour tra percorsi antichi, arte svelata, commercio e devozione

    • solo domani
    • 15 aprile 2021
    • Fermata AMT Europa 14 San Pietro - Linea 17
  • "Allerta Rossi", lo spettacolo online per tutti i fan di Vasco Rossi

    • Gratis
    • 16 aprile 2021
    • Facebook Watch
  • "Genova città fragile": c'è tempo fino a maggio per partecipare alla call

    • Gratis
    • dal 9 febbraio al 11 maggio 2021
  • "Dar corpo al corpo": la mostra alla Wolfsoniana di Nervi

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 26 settembre 2021
    • Wolfsoniana di Nervi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento