menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perseguitava commerciante, arrestato stalker a Sampierdarena

Prendeva a calci e sputava sulla vetrina del negozio, insultava e minacciava la donna da almeno sei mesi: ora, dopo l'intervento della Polizia di Stato, si trova a Marassi

Dopo l'ennesima minaccia, ieri a Sampierdarena sono arrivate le manette per uno stalker di 31 anni, originario del Marocco: a chiamare il 113 è stata una donna di 37 anni, impaurita per la presenza dell'uomo che - completamente ubriaco - stava sputando contro la vetrina del suo negozio, imprecando e gridando.

Gli agenti hanno colto l'uomo sul fatto e hanno ascoltato la storia della 37enne: stando al suo racconto, questi comportamenti andavano avanti da molto tempo. Insulti e minacce arrivavano puntualmente da almeno sei mesi, uniti a danneggiamenti della vetrina, colpita da calci e pugni. Non solo: il 31enne aveva già preso di mira anche l'automobile della donna, che dal canto suo aveva chiamato più volte le forze dell'ordine. In particolare a febbraio l'uomo era stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per atti persecutori, a seguito di querela sempre da parte della stessa vittima.

L'atteggiamento dello stalker aveva indotto la donna a vivere in un perenne stato di ansia e paura per la sua incolumità, costringendola a cambiare orari di lavoro e abitudini di vita, a farsi accompagnare da amici e colleghi, fino a pensare di lasciare il lavoro.

Adesso il 31enne si trova a Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento