Emigrazione e integrazione, il caso della graphic novel "Persepolis"

Mercoledì 3 febbraio ore 15.00 al Museoteatro della Commenda di Prè, quinto appuntamento del ciclo d’incontri del programma "Altre vite: sette discorsi sulla scrittura e l'emigrazione" curato da Laura Quercioli Mincer e Alberto Rizzerio.

L’incontro è sul tema dell’integrazione, un viaggio dall’Iran alla Francia con Elisa Bricco che illustra l’opera di Marjane Satrapi, autrice della graphic novel Persepolis ovvero come è dura l’integrazione.

Iniziativa promossa dall'Università degli Studi di Genova, dal Dipartimento di Lingue e Culture Moderne, dal Centro culturale Primo Levi, dall'Associazione Movementi, in collaborazione con l'Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni e Cooperativa Solidarietà e Lavoro, con il patrocinio del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria e l'accreditamento dell'Ordine Assistenti Sociali della Liguria.

Il tema dell’integrazione è in sintonia con la Commenda, antico ospitale per i pellegrini in viaggio per la Terrasanta; il Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni ha riaperto al pubblico nel 2009 la Commenda sotto forma di “museoteatro” con il  messaggio forte perché nessuno si senta straniero a Genova. I temi dell’accoglienza, della pace, del dialogo tra culture, hanno un posto in primo piano nelle iniziative nel museo.

Marjane Satrapi è nata sulle rive del Mar Caspio, a Rasht, il 22 novembre 1969, e ha vissuto a Teheran, Vienna, Strasburgo e Parigi. Di famiglia nobile, ha ereditato da madre e nonno, attivisti politici, la passione per l'attualità e l'impegno politico. Ha trascorso l'infanzia a Teheran, dove ha vissuto il periodo della rivoluzione e della guerra contro l'Iraq. Durante il conflitto, a soli quattordici anni, Marjane ha dovuto lasciare il suo Paese, con l'appoggio della sua famiglia, che mal sopportava il clima oppressivo instaurato dal nuovo regime.

Dopo quattro anni in Europa, nel 1988 rientra in Iran, e si iscrive alla facoltà di Belle Arti, diplomandosi con un progetto per un parco d'attrazione dedicato agli eroi e soprattutto alle eroine della mitologia iraniana. Tuttavia le sue idee politiche non le consentono di vivere serenamente in un sempre più opprimente Iran, per cui, dopo un breve matrimonio terminato col divorzio, nel 1994 emigra definitivamente in Francia e si trasferisce a Parigi.

Marjane Satrapi narra le sue vicende in un fumetto storico/autobiografico dal titolo Persepolis ovvero come è dura l’integrazione (Persepolis. Histoire d'une femme insoumise), scritto in francese.

Persepolis offre un punto di vista differente, molto poetico e talvolta visionario, rispetto a quello dei libri di storia o delle cronache occidentali, a proposito del periodo della rivoluzione o di quello immediatamente successivo del conflitto Iran - Iraq; un punto di vista interno al Paese, vicino nel tempo e nello spazio a quegli avvenimenti, di cui l’autrice è stata spesso la triste protagonista.

La realtà della guerra e quella ancora più difficile dell’islamizzazione dell’Iran che ha limitato all’estremo la libertà personale sono narrate con la levità dell’ironia sotto forma di favola moderna. Il racconto fumettistico, più precisamente il romanzo grafico, riesce ad affrontare tematiche estremamente delicate e cupe in maniera sottile e quasi giocosa. Ne risulta un percorso esistenziale avvincente che ci trasporta attraverso avvenimenti storici di grande importanza, facendoci comprendere soprattutto l’impatto degli eventi sulla vita quotidiana delle persone. La necessità di emigrare per sfuggire all’ingiustizia di un regime dittatoriale è percepita dal lettore come una soluzione indispensabile che si impone al soggetto che vuole mantenere la propria integrità personale, fisica ma soprattutto intellettuale.

In Italia Persepolis è stato pubblicato per la prima volta da Edizioni Lizard in 4 volumi, usciti tra il 2002 e il 2003 e presto esauriti. Visto il successo ottenuto, Persepolis viene ristampato dalla Sperling & Kupfer in due tomi, usciti nel 2003 e nel 2004. Nel maggio 2007 la Lizard decise di far uscire l'edizione integrale dell'opera in un unico volume.

Nel 2007 è stato distribuito il film d'animazione Persepolis, scritto e diretto dalla stessa Satrapi e da Vincent Paronnaud, che in italiano è stato presentato nel 2008.

Elisa Bricco è professore associato di Letteratura francese presso l’Università di Genova. Autrice di monografie e numerosi articoli scientifici e divulgativi, si occupa in particolare di rapporti fra letteratura e arti visive.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Appennino genovese: presentazione del libro 100 escursioni sui monti di Genova

    • Gratis
    • 12 aprile 2021
    • Internet
  • "Loving books": dialoghi di libri e sui libri, l'iniziativa della Biblioteca Universitaria di Genova

    • Gratis
    • dal 17 marzo al 23 giugno 2021
    • Internet
  • "Medioevo marinaro. Prendere il mare nell’Italia medievale in dialogo": presentazione del libro di Antonio Musarra

    • solo domani
    • Gratis
    • 9 aprile 2021
    • Internet

I più visti

  • Alba al Fasce again: l'escursione al sorgere del sole

    • 10 aprile 2021
    • Apparizione
  • Apre la pista di mini quad per bambini a San Fruttuoso

    • 12 aprile 2021
    • San Fruttuoso
  • "Patria, amore e jeans": Genova in un romanzo, la visita guidata

    • solo domani
    • 9 aprile 2021
    • Galata Museo del Mare
  • Quokka Polo Positivo, un nuovo spazio dove arte, cultura e spettacolo si incontrano: il programma

    • dal 29 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Quokka Polo Positivo
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento