"Blowing Art, il soffio nella vita sottomarina", mostra di Carlo Rognoni

30 quadri: colori a olio, acrilici, inchiostri di china, fotomontaggi, interventi su fotografie su tela, smalti presso il Galata Museo del Mare di Genova. L'inaugurazione della mostra personale di Carlo Rognoni si terrà mercoledì 25 novembre alle 18, ingresso libero.

La mostra poi sarà visitabile al pubblico dal 26 novembre al 20 dicembre tutti i giorni dalle 10 alle 19,30 presso la "Saletta dell'Arte" al primo piano del Museo del Mare, a ingresso libero. 

«Per scappare dal giornalismo e dalla politica ho scelto di giocare con i colori e con le forme»: così spiega Carlo Rognoni, ex direttore di giornali (Panorama, Epoca, Il Secolo XIX), ex parlamentare (prima al Senato, vicepresidente per due legislatura, poi alla Camera), ex consigliere Rai.

E i soggetti prescelti? I pesci, ma anche i fondali marini, i sassi e le onde del mare. Ma perché soprattutto i pesci? Perché non parlano, non polemizzano, non urlano… non partecipano a talk show. E alcune specie rischiano di scomparire.

Dopo la prima mostra a Camogli, in occasione del Festival della Comunicazione, i tanti colori e le più svariate forme dei quadri di Rognoni, trovano ospitalità al Galata, uno degli ambienti più belli, più suggestivi e rappresentativi della cultura del mondo del mare.

Blowing art, perché la vita è nata dal mare e si è diffusa sulla Terra anche grazie al soffio del vento.

Tommaso Trini, docente di storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, così descrive l'arte di Rognoni: «Araldica dei veri alieni in profondità. Nel suo atelier sulle colline umbre va formandosi una barriera corallina che già tracima tra le gallerie d’arte e collezioni connesse. Per Carlo Rognoni la pittura è uno dei quattro elementi della natura. Nei suoi quadri, dunque, c’è l’acqua, c’è l’ossigeno per le branchie, c’è una terra da qualche parte su cui portare ancora e sempre la vita, come da tre miliardi di anni – manca il fuoco, vivaddio! Là sotto niente grigliate, quegli alieni si mangiano tra loro come noi terrestri. L’arte di Carlo Rognoni implica allora, nell’ordine: che la sua pittura è spazialista come lo fu quella di Fontana, se non che Rognoni la rivolge alle creature degli spazi profondi più vicini a noi e meno conosciuti; che le reti bucate e tagliate di Fontana sono state liberatorie a tal punto da consentire a Rognoni di frequentare come un pesce nell’acqua i soli alieni che là vediamo; e che l’atelier di Rognoni si erge su alture che anticamente erano fondali marini e lo ricordano ancora. A me piace in particolare lo stil novo Molière con cui il nostro pittore riesce a mettere in posa gli alieni di passaggio. Non deve essere facile per questi attori-nauti arrestarsi e posare di grazia in attesa di ricevere la più bella delle livree – che costumi, che ruoli, che teatro serio! Quasi fosse Nettuno, Rognoni li ama, i suoi pesci. Che abboccano solo alla fiamma dei colori».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Dar corpo al corpo": la mostra alla Wolfsoniana di Nervi

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 26 settembre 2021
    • Wolfsoniana di Nervi
  • "L'Italia di Magnum: da Robert Capa a Paolo Pellegrin", la mostra al Ducale

    • dal 6 maggio al 18 luglio 2021
    • Palazzo Ducale
  • "Il Re Denaro": la mostra in cui le monete raccontano Genova fra arte, lusso e parsimonia

    • dal 27 maggio al 12 dicembre 2021
    • Musei di Strada Nuova

I più visti

  • Cinema aperti con il nuovo film di Woody Allen dal 6 maggio nelle migliori sale di Genova

    • dal 6 al 31 maggio 2021
    • Genova
  • StraWoman: la Festa della Mamma si celebra con una grande corsa collettiva

    • oggi e domani
    • dal 8 al 9 maggio 2021
  • L'Azalea della Ricerca in piazza a Genova per la Festa della Mamma: il ricavato all'Airc

    • solo domani
    • 9 maggio 2021
  • Chiavari in Fiore: la 18esima edizione della mostra-mercato torna a maggio

    • Gratis
    • dal 15 al 16 maggio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento