Al Genoa Club “A 2 passi dal mare” serata di beneficenza

Madrina della serata l'ass. alla Cultura Claudia Rovani che porterà il saluto del Municipio Levante

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Giovedì 22 Dicembre 2011 a partire dalle 19.00 il Genoa Club "A due passi dal mare" in collaborazione il Civ Quinto presieduto da Tiziana Fasce e il patrocinio del Municipio Levante organizza una serata di beneficenza presso la sede del club, il locale "A due passi dal mare" di Via Gianelli 57/ r (010-3200913) .

Madrina della serata l'ass. alla Cultura Claudia Rovani che porterà il saluto del Municipio Levante. All'iniziativa hanno aderito anche molti commercianti genovesi (Pizzeria Rocca, Tabaccheria Piaggio, Mister Kebab, Pasticceria Mantero, Off Side abbigliamento).

Il programma della serata sarà il seguente: i soci del Club andranno a prendere in pullman i bambini della Casa Famiglia ponentina accompagnati da una responsabile (la via e il nome della Casa non verranno comunicati perché alcuni bambini sono stati allontanati dalle famiglie per via di episodi di violenza, anche sessuale, nei loro confronti ed affidati alla struttura senza che le persone imputate sappiamo dove si trovino) e li porteranno in sede, ovvero il locale.

Verranno così consegnati regali a tutti i bambini da parte del Club. I doni sono stati acquistati grazie alla vendita di materiale come sciarpe, magliette e biglietti della lotteria, e verranno consegnati ai bambini nella speranza di regalare loro un sorriso almeno a Natale. Ci saranno doni di prima necessità come lenzuoli e piumoni (acquistati dalla Bassetti e dal negozio La Favola), ma anche oggetti come console e giochi per far vivere un'infanzia felice a chi se l'è vista in parte rovinata. Tutti gli associati del Club, inoltre, porteranno volontariamente dei doni. Chiunque, ovviamente, può contribuire all'iniziativa, portando un giocattolo fasciato. Verrà allestito anche un buffet aperto a tutti.

«L'iniziativa si basa su un'idea molto semplice: invece che raccogliere soldi o materiali e darli ad un fondo senza sapere dove realmente andranno a finire - ha spiegato il pres. del Club Davide Talotta - abbiamo deciso di consegnarli personalmente alla Direttrice di una casa famiglia dopo aver chiesto di che cosa avessero bisogno. Posso solo dire che ogni volta che ci rechiamo in questa Casa veniamo investiti da un'ondata di commozione pensando a tutte le brutte storie racchiuse in quelle piccole vite. Vogliamo che il 22 Dicembre sia una data da ricordare per tutti quei bambini; molte volte si crede che quelle realtà buie siano distanti dalla nostra quotidianità, si possano vedere solo in Tv. Ma in realtà non è così: sono moto più vicine di quanto si possa pensare».

«Il Municipio ha voluto offrire il suo patrocinio perché, sin da quando ci è stata presentata l'iniziativa, ne abbiamo capito l'importanza - ha ricordato l'ass. Claudia Rovani - penso che attività di questo tipo riportino al centro delle nostre vite il vero spirito del Natale e regalino una giornata di vera festa a bambini con passati difficili».

Torna su
GenovaToday è in caricamento