"Geppetto e Geppetto" per la Rassegna di Drammaturgia Contemporanea al Duse

“Geppetto e Geppetto” del giovane drammaturgo siciliano Tindaro Granata, è in scena da mercoledì 8 giugno alle 20,30 al Teatro Duse, nell’ambito della XXI edizione della Rassegna di Drammaturgia Contemporanea.

La regia dello spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Genova insieme al Festival delle Colline Torinesi e a Proxima Res, è di Tindaro Granata che è anche protagonista insieme ad Alessia Bellotto, Angelo Di Genio, Carlo Guasconi, Paolo Li Volsi, Lucia Rea e Roberta Rosignoli.

La scena è di Margherita Paldoni, le luci e i suoni sono di Cristiano Cramerotti.

Tony e Luca stanno insieme da anni ed hanno il desiderio di un figlio. Come il falegname di Collodi, i due “creano” con la pratica di procreazione G.P.A. (Gestazione per Altri) Matteo, il loro bambino. I primi anni di vita del bimbo sono gioiosi e spensierati fino a quando la morte di Tony, il suo padre biologico, cambia repentinamente le cose.

Crescendo, Matteo comincia a rifiutare l’affetto dell’altro papà che lo ha cresciuto e amato ma, con il quale, per legge, non ha nessun legame di sangue e questa condizione di figlio “non riconoscibile” gli fa rinnegare tutto l’amore ricevuto.

“Geppetto e Geppetto” è una storia sulla complessità dei rapporti umani, un testo su un tema quanto mai attuale che propone anche alcuni interrogativi: che cosa vuol dire essere genitore? Ed essere figlio? Cosa intendiamo quando parliamo di famiglia?

Tindaro Granata nasce a Tindari (Messina). Inizia a lavorare con Carmelo Rifici con cui realizza molti spettacoli. Il suo debutto come drammaturgo è “Antropolaroid”, uno spettacolo autobiografico sulla storia della sua famiglia: in seguito mette in scena “Invidiatemi come io ho invidiato voi”.

Nel 2014 è diretto da Serena Sinigaglia in “Il libro del buio” tratto dal libro di Tar Ben Jelluon.

“Geppetto e Geppetto” è in scena al Duse fino a sabato 18 giugno con i seguenti orari:

da mercoledì al sabato alle ore 20.30. La recita del giovedì inizia alle ore 19.30.

Domenica e lunedì riposo.

Prezzi: posto unico 5 euro; abbonamento a tutta la rassegna 15 euro.

La Rassegna di Drammaturgia Contemporanea prosegue con:

“FOXFINDER” di Dawn King, alla Piccola Corte dal 15 al 25 giugno;

“IL TEMPO DI PLANCK” di Sergi Belbel, al Duse dal 22 giugno al 2 luglio;

“NOI NON SIAMO BARBARI!” di Philipp Löhle, alla Piccola Corte dal 29 giugno al 9 luglio.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Loser da asporto": il web comedy show per sostenere le attività del centro storico

    • 28 febbraio 2021
    • Internet
  • "Armando - la voce dell'ignoranza": il talk show approda online

    • 13 marzo 2021
    • Internet
  • Çedrito il folletto del teatro dell'Ortica in streaming per i bambini

    • dal 21 al 28 febbraio 2021
    • Internet

I più visti

  • Mercato dei Produttori, a Genova i prodotti tipici delle vallate

    • Gratis
    • dal 6 febbraio al 7 marzo 2021
    • Eataly
  • Genova in nero: alla scoperta della città attraverso misteri e delitti

    • 28 febbraio 2021
    • MaddAlive
  • "San Valentino... innamorati a Camogli": il programma dell'edizione 2021, le novità, cosa sarà possibile fare

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
  • Visita alla fioritura del camelieto storico di Villa Durazzo Pallavicini

    • dal 20 febbraio al 5 aprile 2021
    • Villa Durazzo Pallavicini
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento