rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Eventi

Euroflora: 210mila biglietti venduti, coperti i costi

In meno di una settimana sono stati venduti i biglietti di Euroflora necessari per coprire i costi della manifestazione. Domenica 29 aprile quarta giornata di tutto esaurito

Venerdì 27 aprile ha rappresentato un momento importante per l'edizione 2018 di Euroflora in quanto è stato staccato il biglietto numero 200mila, ovvero la soglia necessaria per coprire i costi della manifestazione. Oggi è stato presentato il bilancio della prima settimana e i tagliandi complessivamente venduti, alle ore 11.30, sono oltre 210mila. Tre le giornate di sold out: oggi sabato 28 aprile, mercoledì 25 e domenica 22. Il tutto esaurito è già annunciato anche per la giornata di domani, domenica 29 aprile.

Nei musei si sfioreranno oggi le 45mila presenze complessive. La giornata record è stata, a oggi, il 25 aprile con 3.060 visitatori alle Raccolte Frugone, 2.575 alla Galleria d'Arte Moderna, 1.223 alla Wolfsoniana. Il mezzo di trasporto numero uno per raggiungere Euroflora risulta il treno. 110, tra andata e ritorno, quelli impegnati sulla tratta Genova Brignole-Genova Nervi, che viaggiano nelle giornate top sempre a pieno carico. L'offerta ferroviaria è stata potenziata con 52 collegamenti tra Voltri e Nervi e 2 treni straordinari Milano-Genova con 60 persone nelle stazioni di Principe, Brignole e Nervi impegnate in servizi di assistenza e informazioni.

Dodici navette di Amt da 18 metri con capienza di 150 persone operano in circolare tra corso Europa e via Oberdan, con corse ogni minuto e mezzo e 6 bus da 12 metri possono trasportare 110 persone ogni 2/3 minuti da piazzale Kennedy fino alla stazione ferroviaria di Brignole. Oltre a controllori e autisti sul "campo", nel centro operativo Amt, per monitorare la mobilità verso Euroflora, sono state impegnate 6 persone. Parcheggi bus turistici corso Europa. 574 i bus turistici che hanno trovato posto in Corso Europa dal 21 al 28 aprile. Giornata record il 22 aprile con 151 bus.

«È stata una macchina complessa che ha funzionato alla perfezione grazie allo sforzo di tutti i suoi collaboratori: perché quando la Pubblica Amministrazione sbaglia è giusto bacchettarla, ma quando dimostra di avere al suo interno grandi professionalità, capacità, abnegazione e voglia di fare è giusto riconoscerlo. Euroflora è stato uno sforzo gigantesco di tante amministrazioni che hanno lavorato coordinandosi in un progetto di assoluta complessità e mai fatto prima».

Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, che aggiunge: «Euroflora deve guardare al futuro e non fermarsi al 6 maggio, visto che questi parchi oggi sono tornati ad essere un asset principale dello sviluppo di questa città e di questa regione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Euroflora: 210mila biglietti venduti, coperti i costi

GenovaToday è in caricamento