"Demoni", due coppie in un gioco al massacro tra psicologia ed eros

Demoni” di Lars Norén, è la nuova produzione del Teatro Stabile di Genova che debutta in prima nazionale martedì 1 marzo alle ore 20,30 al Teatro della Corte e che segna l’inizio della collaborazione internazionale tra lo Stabile genovese e la normanna Comédie de Caen.

La regia di “Demoni” è firmata dal franco-argentino Marcial di Fonzo Bo, regista e attore (diretto al cinema fra gli altri da Woody Allen) protagonista dello spettacolo insieme con Frédérique Loliée, Michele De Paola e Melania Genna.

La versione italiana è di Annuska Palme Sanavio. Le scene e le luci sono di Yves Bernard, i costumi di Anne Schotte, le musiche di Etienne Bonhomme.

Katarina e Franco convivono da tanti anni. Probabilmente si amano ancora ma non si sopportano più. Una sera ricevono la visita dei loro vicini, Gemma e Tommaso, che hanno un figlio piccolo. Pochi convenevoli e subito la giovane coppia viene trascinata dentro ad un gioco psicologico permeato di forte erotismo, di fantasie sessuali represse, di rancori e accuse reciproche.

La battaglia dei sessi ha inizio: le parole sono lame affilate, i gesti sono violenti e provocatori. Le due coppie si sfidano con sfrontato esibizionismo e crudeltà in uno spietato gioco al massacro.

Katarina e Franco, come due divinità scese sulla Terra, mostrano a Gemma e Tommaso i loro “demoni” e la realtà della vita coniugale: secondo Norén fra gli esseri umani non c’è possibilità di vera comunicazione e la vita di coppia non è altro che una guerra cruenta e logorante, in cui si ha il costante impulso di attaccarsi e sbranarsi vicendevolmente.

“Demoni” è una commedia moderna coniuga drammaturgia classica e realtà contemporanea. Uno spettacolo che con un linguaggio crudo e con ironia, riflette sul senso della vita, sulle dinamiche del desiderio, sul sesso e la tensione erotica nella coppia.

Il regista Marcial Di Fonzo Bo dice: “La commedia esplora i legami più intimi e segreti che s’istaurano in una coppia, ma anche la condizione della borghesia nella società contemporanea. Tra le due coppie s’instaura un rapporto d’imitazione e dipendenza. Un rapporto lacerante e crudele, ma che in fin dei conti soddisfa entrambe le coppie, pur precipitandole in un inferno irreversibile”.

“Demoni” nella versione francese, ha già debuttato il 9 settembre 2015 al Teatro Rond-Point di Parigi, dove è rimasto in scena per oltre un mese, riscuotendo uno straordinario successo di pubblico e critica.

Lars Norén (svedese, classe ’44) è autore di poesie, romanzi, spettacoli per la televisione e la radio e soprattutto è uno dei più importanti drammaturghi europei contemporanei, tanto da essere considerato in patria l’erede di Strindberg e Bergman.

“Demoni” è in scena al Teatro della Corte fino a domenica 20 marzo, dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 16. La recita del giovedì inizia alle ore 19.30. Nelle giornate del 5, 6, 8 e 9 marzo, lo spettacolo non verrà rappresentato.

La prima rappresentazione, martedì 1 marzo, sarà preceduta nel foyer della Corte, a partire dalle 19,45, da un micro concerto organizzato in collaborazione con il Conservatorio Paganini: musiche di Webern e Berg, con Luana Lauro (soprano), Simone Cricenti (violoncello), Ilaria Laruccia (clarinetto), Clarissa Carafa, Francesco Guido e Michele Carrara (pianoforte).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Onde teatrali": la drammaturgia diventa podcast con il Teatro Nazionale di Genova

    • Gratis
    • dal 15 aprile al 6 maggio 2021
  • Daniele Raco torna sul palco online con lo spettacolo "All you can hit"

    • Gratis
    • 28 aprile 2021
  • Spettacolo-tributo di Gian Piero Alloisio per “Aria”, il partigiano bambino

    • Gratis
    • 23 aprile 2021
    • Internet

I più visti

  • "Staglieno delle meraviglie con il mio cucciolo": la visita guidata per chi ha un cane

    • 5 maggio 2021
    • Cimitero Monumentale di Staglieno
  • "Genova città fragile": c'è tempo fino a maggio per partecipare alla call

    • Gratis
    • dal 9 febbraio al 11 maggio 2021
  • Sulle orme di Sissi: il grande anello del monte Gazzo

    • 25 aprile 2021
    • Sestri Ponente
  • Chiavari in Fiore: la 18esima edizione della mostra-mercato torna a maggio

    • Gratis
    • dal 15 al 16 maggio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento