Cultura

Sori, in 100 al corso per imparare a fare le trofie

Inaugurato sabato 21 maggio il ciclo organizzato dal Comune e dal pastificio Novella per svelare i segreti della pasta tipica del Golfo Paradiso: molti uomini, tanti genovesi e qualche milanese in classe

Alunni in classe - photo credit Facebook @Comune di Sori

Con il pesto, rigorosamente con patate e fagiolini, sono uno dei piatti liguri più conosciuti e amati, che ha portato il nome di Sori in giro per il mondo. E così proprio Sori ha deciso di “ripagare” le trofie organizzando un corso dedicato a questa pasta dalla caratteristica forma allungata, cui si sono già iscritti un centinaio di aspiranti "pastai".

Organizzato dal Comune di Sori in collaborazione con il pastificio Novella, uno dei colossi locali nella produzione della pasta fresca, il corso ha accolto una trentina di uomini, qualche giovanissimo aspirante cuoco, tanti genovesi, molti residenti del Golfo Paradiso e persino qualche milanese deciso a portare con sé il segreto delle trofie una volta finite le vacanze.

A insegnare le vere detentrici della tradizione, Assuntina, Rosetta, Corneglia e Caterina, mamme e nonne che da generazioni tramandano la ricetta e che hanno acconsentito a condividerla “in massa”: sono loro a svelare il perfetto movimento della mano, tanto semplice quanto delicato e accurato, necessario per dare alla trofia il suo aspetto peculiare.

Il corso è iniziato sabato scorso nella Comunità Alloggio del Comune di Sori, una giornata trascorsa letteralmente con le mani in pasta che ha già dato ottimi risultati: «Lo scopo è tramandare uno dei nostri prodotti tipici locali, sinonimo di cultura locale e qualità della vita - ha commentato il Comune - Le trofie sono un'eccellenza che rischia di andare perduta se non viene tramandata di madre in figlia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sori, in 100 al corso per imparare a fare le trofie

GenovaToday è in caricamento