Giovedì, 5 Agosto 2021
Cultura Bolzaneto / Via Monte Pertica, 14

Spettacoli gratis per i bambini della Valpolcevera con i ricavati del libro "Sotto il ponte Morandi"

Il prossimo appuntamento è domenica 17 marzo con "Pierino e il lupo" di Fiorella Colombo

Dal libro "Sotto il ponte Morandi" e dall'iniziativa solidale di un albergo, arrivano rappresentazioni gratuite interattive di spettacoli per bambini in Valpolcevera, per ricostruire una comunità e un quartiere "spezzati" dopo quel terribile 14 agosto.

Numerose copie del libro di Francesca Rovereto, edito da Erga Edizioni, sono infatti state acquistate dall'Hotel Melià di Genova per clienti e dipendenti. Grazie a un accordo con la casa editrice, il ricavato di questa operazione è stato impiegato per allestire alcuni spettacoli gratis per i bambini della Valpolcevera, a cura della compagnia Liberitutti.

Il primo - dedicato al Carnevale degli Animali - è andato in scena domenica scorsa a Rivarolo. Il secondo verrà rappresentato domenica 17 marzo alle ore 17, presso la SMS "Fratellanza di Bolzaneto" in via Monte Pertica 14: si tratta della rappresentazione interattiva di "Pierino e il lupo" di Fiorella Colombo. Lo spettacolo teatrale racconta in modo originale l'opera musicale composta da Sergej Prokofiev.

«Abbiamo scelto questi spettacoli interattivi, che prevedono cioè la partecipazione del pubblico, perché abbiamo voglia di ridere assieme ai nostri bambini» ha dichiarato Rosa Maria Tommasomoro, Assessore del Municipio V Valpolcevera.

«In questi momenti così delicati per la nostra città, abbiamo pensato di rendere partecipi i nostri clienti e i nostri dipendenti acquistando come dono questo libro, il cui ricavato sostiene concretamente la Val Polcevera» ha aggiunto Andrea Giorgi, General Manager Meliá Genova.

«Una cosa è certa: - ha detto Francesca Rovereto, l'autrice del volume “Sotto il ponte Morandi” - questo libro ha aiutato prima di tutto me. Appena ho finito di scriverlo mi sono sentita meglio, è stato terapeutico. Mi sono quindi chiesta se potesse essere di aiuto anche ad altri: accettare le nostre emozioni, esternarle e condividerle, credo sia il primo passo per rielaborarle e superarle. Penso che spettacoli di tale genere aiutino a questo, e sono felice di aver fatto qualcosa di concreto per la mia città».

Ingresso libero – Prenotazioni e informazioni 3498440395

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spettacoli gratis per i bambini della Valpolcevera con i ricavati del libro "Sotto il ponte Morandi"

GenovaToday è in caricamento