Oktoberfest 2016: il popolo del web ha scelto il logo

Il popolo del web ha incoronato il disegno di Martina Asara, 30 anni, come nuovo logo dell'edizione 2016 dell'Oktoberfest, in programma dall'8 al 25 settembre in piazza della Vittoria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Un marinaio che beve birra con tatuato sul braccio un brezel, alle sue spalle la bandiera di Genova. Il popolo del web ha incoronato il disegno di Martina Asara, 30 anni, come nuovo logo dell'edizione 2016 dell'Oktoberfest, in programma dall'8 al 25 settembre in piazza della Vittoria. Il logo ha vinto, scalzando una concorrenza di oltre 100 lavori in concorso. La giovane grafica ha vinto un fusto di birra.

«Sono molto felice e soddisfatta per questo risultato - racconta - lavoro a Viterbo, ma sono cresciuta qui a Genova, città di cui sono innamorata e di cui conservo un bellissimo ricordo.Poter contribuire alla campagna comunicativa di una manifestazione come l'Oktoberfest è un grande piacere perché mi ha permesso di tornare in questa splendida città». Dopo le selezioni del personale, la scelta del logo ufficiale, stampato su tutto il materiale dell'evento, dai boccali a tiratura limitata alle magliette, passando per adesivi e cartelloni pubblicitari, inizia il conto alla rovescia per il via libera alla manifestazione.

«I numeri parlano chiaro: l'edizione dell'anno scorso ha registrato 100mila visitatori, tanto che il format è stato esportato dagli organizzatori anche al Lingotto di Torino. 24 mila fuori dal Comune di Genova, e di questi addirittura 14mila fuori dalla Provincia e ben 8000 mila da altre Regioni - ricorda il console tedesco Alberto Marsano - oltre 100 imprese e associazioni hanno già aderito al programma del Fuori Tendone, la città si sta mobilitando in attesa del via alla festa».

Torna su
GenovaToday è in caricamento