menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro e solidarietà: Lupus in Fabula consegna 4.970 euro all’Anffas Tigullio Est di Chiavari

L’associazione Lupus in Fabula di Casarza Ligure aveva organizzato lo spettacolo teatrale “Il mondo piccolo di Don Camillo” al fine di sostenere economicamente l’Anffas Tigullio Est Onlus

La solidarietà chiama, e il pubblico risponde numeroso. Talmente numeroso che l’associazione culturale Lupus in Fabula di Casarza Ligure  è riuscita a devolvere ben 4.970 euro all’Anffas Tigullio Est Onlus.

L’associazione – da sempre molto attiva sul territorio del levante genovese per sostenere il valore educativo, espressivo e comunicativo dell’arte - a fine dicembre aveva portato in scena al teatro Cantero di Chiavari “Il mondo piccolo di Don Camillo” con l’obiettivo di raccogliere fondi proprio per l’Anffas.

Non è la prima volta che l’associazione di Casarza Ligure cura progetti solidali: nel 2014, con lo spettacolo “Tutto il resto è vanità”, Lupus in Fabula aveva donato strumenti musicali, multimediali, e laboratori curati da Legambiente all’Istituto Comprensivo Fabrizio De André di Casarza Ligure.

«Il progetto è stato da subito condiviso da tutti i membri dell’associazione e dai nostri allievi, con un bellissimo spirito di gruppo – dicono Aldo Craparo e Patrizia Merciari, presidente e vicepresidente di Lupus in Fabula - Siamo onorati di poter collaborare con questa associazione che tanto ha fatto e tanto farà per i ragazzi fragili del levante ligure e le loro famiglie, aiutandoli affinché sia loro garantito il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della propria dignità. Ringraziamo tutti coloro che hanno aderito a un atto di solidarietà a favore di un’associazione tanto meritevole».

L’incasso è stato consegnato in buoni merce dal presidente di Lupus in Fabula Aldo Craparo direttamente alla presidente dell’Anffas Tigullio Est Onlus Egle Folgori. Emozioni e commozione anche da parte di tutto lo staff delle due associazioni e dai ragazzi ospiti del centro diurno dell’Anffas, che hanno subito riconosciuto in Craparo, attore, il “Don Camillo” dello spettacolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento