Cultura

Recco, studenti "in pellegrinaggio" per studiare la focaccia al formaggio

Tra aprile e maggio 5 pullman di giovani provenienti da diversi istituti alberghieri di tutta Italia arriveranno nella cittadina del Golfo Paradiso per imparare i segreti di un'eccellenza ligure

Che fosse un’eccellenza ligure ammirata e invidiata (oltre che gustata) in tutto il mondo, era ormai cosa nota. Ma che la focaccia al formaggio di Recco - rigorosamente Igp - diventasse oggetto di studio era meno scontato. Eppure, nei mesi di aprile e maggio saranno ben 5 i pullman di studenti di istituti alberghieri di tutta Italia che arriveranno a Racco per studiarne la storia e imparare tutti i segreti di una ricetta strenuamente tutelata e difesa da chi la tramanda da generazioni.

Tutti gli incontri prevedono per gli studenti una parte teorica e una pratica, illustrate nel corso di una mattinata nel ristorante scelto per le lezioni: si parte giovedì 20 aprile da Vitturin, con un pullman di 50 persone tra allievi e insegnanti provenienti dalla Scuola di Formazione Apolf - Agenzia di formazione per l’orientamento e il lavoro di Pavia, poi sarà il turno (martedì 2 maggio) di due classi dell’Istituto Piera Cillario di Neive, in provincia di Cuneo, con i partecipanti suddivisi ra il ristorante Alfredo e il ristorante Lino.

Martedì 9 maggio, sempre da Vitturin, sarà quindi il turno di 30 studenti diversamente abili della Apolf, che dopo essersi cimentati con la preparazione della focaccia degusteranno le loro creazioni riuniti tutti insieme intorno a un tavolo. 

L’ultimo appuntamento con le eccellenze liguri è quindi un vero e proprio “tour de force” che venerdì 12 e sabato 13 maggio vedrà protagonisti gli studenti dell’istituto Galdus di Milano, specializzato in corsi su food and beverage, che dopo Ricco si sposteranno a Camogli per esplorare diversi ristoranti e panifici della zona , familiarizzando con i metodi di cottura in forno di vari tipi di focaccia e scoprendo le preparazioni di pesto, trofie, pansoti e altri piatti tipici liguri Inevitabile, poi, la tappa alla Sagra del Pesce di Camogli, prevista sabato 13 maggio, per dare un’occhiata alla celebre padella gigante in cui verrà preparato il fritto.

«Si tratta di preziose occasioni di divulgazione mirata della fama del prodotto - fanno sapere soddisfatti dal Consorzio della Focaccia con il formaggio di Recco  - opportunità per il Consorzio di creare anche occasioni di lavoro per i propri consorziati in giornate feriali fuori da festività, ponti o grandi afflussi turistici, che a turno e a seconda delle necessità logistiche, ne ospitano i partecipanti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recco, studenti "in pellegrinaggio" per studiare la focaccia al formaggio

GenovaToday è in caricamento