Cultura

Torna Electropark: il patrimonio storico come palcoscenico di eventi dal vivo

Integrati per la prima volta eventi all’aperto, tra musica live, dj set, installazioni e talk. “Timeless” è il tema dell’edizione 2021, che sarà divisa in tre sezioni distribuite su diversi mesi dell’anno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - Dal 10 giugno torna a Genova Electropark, festival di musica elettronica e cultura contemporanea che, dal 2012, fa incontrare l’avanguardia della musica elettronica globale con il patrimonio storico e artistico della città. A sottolineare l’importanza del legame tra passato, presente e futuro il tema scelto per l’edizione 2021: “Timeless”.

«Nonostante il momento difficile che sta attraversando il mondo degli eventi e della cultura – racconta Alessandro Mazzone di Forevergreen.fm, direttore di Electropark – non ci siamo mai fermati e, da mesi, stiamo lavorando per realizzare un festival ambizioso in grado di adattare proposta artistica e programmazione al contesto globale. Molti festival vengono rimandati o annullati e, da oggi, vogliamo provare a dare qualche piccola certezza al nostro pubblico, nella speranza di riuscire a ripartire presto e in sicurezza». L’edizione 2021 di Electropark si divide in tre sezioni che si svolgeranno tra giugno, luglio e autunno-inverno.

«Dal 10 giugno – prosegue Mazzone – Genova e le sue bellezze si trasformeranno in un palcoscenico contemporaneo in movimento, con musica dal vivo, dj set, installazioni e talk tra luoghi che incarnano l'antico in chiave moderna come Palazzo Ducale o Villa del Principe, aree produttive della città come la Darsena o il sestiere del Molo ai Giardini Luzzati. Possiamo anticipare che a giugno ci sarà un grand opening dai toni arcobaleno mentre, a luglio, andremo ad ampliare un format già molto amato dai genovesi e, da settembre, prenderà il via una programmazione molto estesa che vedrà tornare Electropark a teatro oltre che, speriamo, sul dancefloor».

Un festival che prosegue a scommettere con forza sulla valorizzazione del patrimonio culturale genovese attraverso la musica elettronica, sull'attivazione sociale e culturale delle comunità residenti e, contemporaneamente, guarda con sempre più attenzione alla componente artistica grazie anche all’ingresso di Anna Daneri come co-direttrice artistica di Forevergreen.fm. «Sarà “Timeless” il tema dell’edizione 2021 – spiega Anna Daneri – che abbiamo scelto per esprimere una ricerca musicale senza tempo e in relazione con altri ambiti espressivi. A partire dalla concezione filosofica di durata di Henri Bergson in Materia e Memoria, secondo cui “l’essenza del tempo è il suo scorrere” e dove “il presente ha un piede nel passato e uno nel futuro”».

Realizzato da Forevergreen.fm, che ha recentemente festeggiato i dieci anni di attività, Electropark coinvolgerà artisti e musicisti in una programmazione all’insegna di contaminazioni tra generi musicali e altri contesti artistici. «Mai come ora il rilancio della città e del suo patrimonio culturale deve nascere dal coraggio di innovare e ibridare linguaggi e immaginari. Dopo un 2020 non semplice – conclude Alessandro Mazzone – vogliamo proseguire nel nostro percorso di valorizzazione di Genova a livello internazionale, per proiettarla tra le mete culturali e turistiche più interessanti in Italia».

Electropark è realizzato da Forevergreen.fm, impresa culturale creativa attiva nel settore dello spettacolo dal vivo nel comparto della musica e della cultura contemporanea, ibrida le performing arts con l’innovazione culturale e si occupa di ideazione, produzione e promozione della musica elettronica e sue derivazioni, a livello internazionale, nazionale e locale, attiva comunità con cui valorizza il patrimonio artistico-storico-culturale di edifici e aree della città di rilevanza storica.

Electropark è sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo nell'ambito del bando Performing Arts, del Goethe-Institut Genua, del Comune di Genova e dalla Regione Liguria. È realizzato in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Teatro Nazionale, Teatro della Tosse, Porto Antico Spa, Suq Festival Teatro, Associasione Sarabanda, Associazione Officine Papage, Coldiretti Pesca, Cooperativa il Ce.STO, Cooperativa Solidarietà e Lavoro, rete SMG Sistema Musica Genova, rete OpenVicoli ed altri enti e associazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna Electropark: il patrimonio storico come palcoscenico di eventi dal vivo

GenovaToday è in caricamento