menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Una vita in preghiera», don Fiscer "le canta" agli Stato Sociale

Il parrocco "dj" ha firmato la versione cristiana della canzone arrivata seconda all'ultimo Festival di Sanremo. E piovono complimenti

Da “una vita in vacanza” a “una vita in preghiera”: si chiama così la nuova “hit” di don Fisher, ex “dj” sulle navi da crociera e oggi parroco nella chiesa della Santissima Annunziata del Chiappeto, che ha firmato la versione cristiana del brano portato all’ultimo Festival di Sanremo dagli Stato Sociale.

«Una vita in preghiera è la gioia più vera con il Regno che avanza e tutta la chiesa che suona e che canta per un mondo diverso», canta don Fisher “trasferendo” in chiesa il testo della canzone che si è classificata seconda al Festival, e ancora: «Vivere per aiutare e pregare per vivere è dai Santi che puoi imparare parlare poco per più ascoltare credere e aprire il mare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il brano, già trasmesso dalla webradio “Radio tra le note” della parrocchia di San Martino d’Albaro e caricato il giorno di San Valentino su YouTube, ha già riscosso un grande successo e totalizzato quasi 5mila visualizzazioni. Don Roberto, d’altronde, è ormai una vera e propria “star”, grazie anche a “Lo vinci con quest’arma”, la sua personalissima versione di “Occidentalìs Karma”, il brano con cui lo scorso anno a Sanremo ha trionfato Francesco Gabbani.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento