menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A 120 anni dalla nascita del poeta, arriva il premio Montale dedicato agli studenti

Il concorso è nato per stimolare gli studenti a rileggere le poesie dell'autore genovese e a scriverne di proprie

Fantasia e creatività sono gli ingredienti per partecipare al concorso ideato in occasione del 120esimo anniversario della nascita del poeta genovese Eugenio Montale, premio Nobel nel 1975. Scopo del premio, istituito dalla Regione Liguria, è stimolare gli studenti a rileggere le poesie dell'autore e a scriverne di proprie.

Tutte le indicazioni per partecipare si trovano sui siti www.giovaniliguria.itwww.orientamento.liguria.it. Le poesie si potranno votare e commentare sulle pagine Facebook dei relativi siti e su quella di Regione Liguria.

Quelle che riceveranno un maggior numero di voti saranno lette durante il Salone dell'Orientamento, la sera del 15 novembre, la "Notte dei talenti". In quella stessa occasione saranno premiate le poesie che gli studenti potranno spedire (fin da subito) alla mail concorsomontale@orientamento.liguria.it. È prevista una sezione per gli under 15 e una per gli over 15 anni: sarà una giuria composta da professori universitari e di liceo e presieduta da Mogol (che sarà presente al salone) a valutare i componimenti.

Il tema sarà libero: l'obiettivo è quello di stimolare i giovani alla scrittura, ma ovviamente verrà tenuta in considerazione l'ispirazione montaliana dei versi.

«La poesia di Eugenio Montale - ha detto il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - è uno dei pilastri della cultura del nostro Paese e della Liguria in particolare. Nel frastuono comunicativo da cui siamo avvolti la sua voce continua a esserepunto di riferimento valoriale civico e spirituale. I suoi versi hanno portato questa regione, i suoi sapori, il suo calore, i suoi odori in tutto il mondo, scavandone l’anima più riposta, ed è per questo che la nostra Regione deve perpetuarne il ricordo puntando soprattutto a radicarlo tra i più giovani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento