Il miracolo della focaccia di Chiappeto

La leggenda è recente e risale agli anni '60: la focaccia è tuttora conservata in una cappella

Tra le tante leggende che circolano a Genova, non poteva non essercene una che riguardasse proprio la famosissima focaccia.

Ambientata in tempi non troppo lontani (basta tornare indietro appena nel 1967) racconta di un "prodigio" avvenuto nel giorno della festa della Madonna di Fatima, nella frazione di Chiappeto, a Davagna.

Un panettiere del posto, proprio il 13 maggio - festa della Madonna di Fatima, appunto - dimenticò la focaccia nel forno. Le ore passarono, lui non se ne accorse perchè stava seguendo in televisione la commemorazione dell'apparizione della Vergine ai tre pastorelli, e quando finalmente si ricordò della focaccia pensò che l'avrebbe sicuramente trovata carbonizzata nel forno.

Invece la focaccta aspettava perfettamente cotta, e in più con la "M" di Maria sovraimpressa. Un miracolo? Uno scherzo? Una suggestione? Chi può dirlo: quel che pare certo è che da allora la focaccia "prodigiosa" sia ancora conservata nella cappellina di Chiappeto, costruita in seguito all'evento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

Torna su
GenovaToday è in caricamento