Martedì, 3 Agosto 2021
Cultura Centro Storico / Via di San Bernardo

Ciak si gira in centro storico, De André rivive nei suoi caruggi

Dopo Castelletto e Boccadasse, la troupe del biopic "Il principe libero" si è spostata in centro storico: curiosità e orgoglio tra piazza Embriaci e via San Bernardo

Le riprese di lunedì in via San Bernardo - Photo credit: Facebook @Genova Cambia

Dopo Boccadasse e Castelletto , entrano finalmente nel vivo le riprese di “Il principe libero”, il biopic sulla vita di Fabrizio De André prodotto da Bibifilm per Rai 1: lunedì la troupe è arrivata nel centro storico, per una settimana di ciak nei luoghi in cui la memoria, e la presenza, di Faber è ancora viva e palpabile.

VIDEO | L'ascensore di Spianata Castelletto diventa un nightclub per il film su De André

La prima giornata è trascorsa tra via San Bernardo e piazza Embriaci, dove il cast - a dare il volto a Faber è l’attore Luca Marinelli, mentre Valentina Bellé è la moglie Dori Ghezzi - ha percorso gli stretti caruggi per girare alcune tra le scene clou sotto gli sguardi dei residenti incuriositi e orgogliosi. Tante anche le comparse in abiti d’epoca, tra cui ovviamente le “belle di notte” cantate da Faber e residenti dei vicoli.

VIDEO | Boccadasse, tutto pronto per le riprese del film su De Andrè

La giornata di martedì, invece, è dedicata alle riprese in interno, e dunque lontane dagli occhi dei curiosi: particolare attesa per la scena girata nel bar Moretti, punto di riferimento del centro storico genovese allora come ora, che oggi resta chiuso proprio per consentire alla troupe di sfruttare gli interni, di poco cambiati rispetto a oltre 50 anni fa, per ospitare un incontro tra Faber e Luigi Tenco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciak si gira in centro storico, De André rivive nei suoi caruggi

GenovaToday è in caricamento