rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cultura

«Gh'é un àngiou sotta l'angiòu»: l'antico detto genovese

Tradotto significa “c'è un angelo sotto il porticato"

C'è un angelo sotto il porticato, e a Genova questa frase diventa un divertente gioco di parole, se pronunciata in dialetto. 

L'antico scioglilingua in genovese recita «gh'è un àngiou sotta l'angiòu». Una frase che, soprattutto in passato, era senz'altro ricca di significato ed evocava presenze arcane, ed era utilizzata - spiega Franco Bampi in "Modi di dire genovesi" - per indicare appunto qualcosa di misterioso e magico. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Gh'é un àngiou sotta l'angiòu»: l'antico detto genovese

GenovaToday è in caricamento