Arenzano ricorda Giorgio Caproni con la figlia del poeta

il 7 marzo ad Arenzano, presso la sala Peppino Impastato di Villa Mina, si ricorderà il celebre poeta genovese Giorgio Caproni, alla presenza della figlia Silvana, con le sue poesie e le immagini con cui Patrizia Traverso ha illustrato la "Litania" del poeta.

Genova, così ariosa e leggera nei colori e nei timbri, è lo sfondo costante della sua poesia, la città di cui, come fa l’innamorato con l’amata, non si stanca di celebrare ad una ad una le innumerevoli bellezze (Litania) perché “per un uomo la città che conta non è quella della fede di nascita. È la città dov’ha trascorso l’infanzia, dov’è cresciuto, dov’è andato a scuola, dov’è andato a donne, dove si è innamorato e magari sposato: in breve è la città dove s’è formato. È la città che lo ha formato”.

Il poeta affermava: “Il punto di stazione da cui guardo Genova non è quello, scelto ad arte dal turista. È il punto di stazione che si trova dentro di me. Perché Genova l’ho tutta dentro. Anzi, Genova sono io. Sono io che sono “fatto” di Genova. Per questo anche se nato a Livorno (altro porto: altra città mercantile), mi sento genovese”.

“Genova è una città che mi ha stregato. Nemmeno ora che vivo a Roma riesco a levarmela di dentro… Me la sogno di notte, la sospiro di giorno. Per dirla alla francese: “Je suis malade de Génes”:

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • L'Acquasola diventa un ristorante a cielo aperto: il menu completo, i locali, come prenotare

    • dal 1 settembre al 31 ottobre 2020
    • Parco dell'Acquasola
  • Genova si trasforma in un museo a cielo aperto con la mostra "Una sfera tra i due mondi"

    • Gratis
    • dal 16 settembre al 30 novembre 2020
  • Ripartono le escursioni alla scoperta dei cavalli in libertà del Parco dell'Aveto

    • dal 31 maggio al 27 dicembre 2020
  • "Obey fidelity. The art of Shepard Fairey" la mostra al Ducale (con il celebre "Hope")

    • dal 4 luglio al 1 novembre 2020
    • Palazzo Ducale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    GenovaToday è in caricamento