rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Turismo, nel primo weekend di luglio Liguria con tassi di occupazione più alti d'Italia

Occupato in media l'88% delle camere disponibili, con punte fino al 90% in riviera. Estremamente positivi anche i dati di giugno

Secondo una rilevazione di Cst per Assoturismo Confesercenti sui grandi portali di intermediazione turistica online per valutare la saturazione dell'offerta disponibile per il primo weekend di luglio (1-3 luglio), la Liguria risulta la regione con i tassi di occupazione delle camere disponibili più elevati a livello nazionale pari all'88% in media, con punte fino al 90% in Riviera.

I dati reali dei primi 15 giorni di giugno, a fronte di un un tasso di rispondenza pari al 84%, e pertanto destinati ancora a salire, segnano già oggi un +1,21% rispetto allo stesso periodo del 2019, pre-pandemia, dovuto alla crescita del 7,5% di turisti italiani (pari a 34.500 presenze in più, metà delle quali dalla provincia di Torino). Elevata è anche la crescita di turisti provenienti dalla Germania, che segnano un +26% pari a un incremento di oltre 26mila presenze.

Dall'analisi delle interviste con gli albergatori di alcune significative località della Liguria emerge che il mese di giugno è stato nel complesso estremamente positivo. In particolare, nello spezzino, nonostante le differenze tra le singole località, vi sono alcune tendenze comuni: il tasso di riempimento è stato di circa l'80% in settimana, pressoché tutto esaurito nei weekend, con circa il 60% dei turisti provenienti dall'estero, in particolare Francia Stati Uniti e Spagna. Buona anche la presenza, gradito ritorno nella zona, di turisti provenienti dal nord Europa.

Nel Tigullio orientale (Sestri Levante) giugno è stato eccellente con tassi di riempimento superiori all'80% come solitamente accadeva nel mese di luglio. I weekend hanno sfiorato il 100%. Le provenienze risultano distribuite egualmente tra italiani e stranieri. Tra questi ultimi, si confermano francesi, tedeschi e svizzeri, tornano in buon numero americani e inglesi e anche visitatori dalla penisola arabica.

A Santa Margherita le percentuali di occupazione sono state dell'80% nel mese di giugno, sold out negli ultimi weekend. La percentuale di italiani risulta di poco superiore al 20%, tra il 45 ed il 55% gli europei, in grande numero svizzeri e francesi, un 5% di inglesi e oltre il 20% di statunitensi. Anche nel Tigullio occidentale vi è stata una presenza di arabi, tornati dopo due anni di assenza.

Nel ponente, a Sanremo, giugno si attesta su numeri pre covid, con un tasso medio di occupazione delle strutture di circa il 75%. L'ultimo fine settimana ha fatto registrare il tutto esaurito. Gli italiani sono un po' più della metà, seguiti dai francesi, che sono tornati in grande numero nella nostra riviera delle palme. Un 20% poi è un mix tra tedeschi, svizzeri, cittadini del nord Europa e inglesi, interessante la presenza di statunitensi anche in questa parte di Liguria.

Nel savonese la maggior parte degli ospiti è italiana, bene anche tedeschi, svizzeri e francesi, mentre non vi sono significative presenze di turisti provenienti da destinazioni lontane. Il tasso di riempimento nei fine settimana è vicino al 100%, nell'arco della settimana varia da località a località, da poco oltre il 50% a quasi il 70%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, nel primo weekend di luglio Liguria con tassi di occupazione più alti d'Italia

GenovaToday è in caricamento