rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

Turismo in ripresa nel 2011, i dati dell'osservatorio regionale

Si stima che in Liguria, nel 2011, l’impatto economico generato dal turismo sia stato pari a 5,2 miliardi di euro (erano 4,8 miliardi quelli stimati nel 2010). È diminuita la capacità di spesa rispetto al 2010 per italiani e stranieri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

L’Osservatorio Turistico Regionale, istituito dalla Regione con L.R. n.28 del 4.10.2006 in partenariato con il Sistema Camera ligure e in collaborazione con Is.Na.R.T. e Università di Genova, è giunto alla quarta annualità e presenta in una serie di incontri presso le Camere di Commercio liguri un quadro sintetico delle attività svolte nel corso del 2011 e le linee programmatiche per il 2012.

Gli innumerevoli eventi verificatisi in questi ultimi anni, dalla crisi economico-finanziaria mondiale fino alle calamità ambientali che hanno colpito in prima persona la Liguria, hanno inevitabilmente avuto ripercussioni profonde anche nel settore turistico, contribuendo a modificare le motivazioni e i comportamenti di consumo dei turisti, dando più spazio ai fattori di ordine pratico, come la convenienza economica, un soggiorno più breve, la vicinanza e l’ospitalità offerta da amici e parenti.

Si stima che in Liguria, nel 2011, l’impatto economico generato dal turismo sia stato pari a 5,2 miliardi di euro (erano 4,8 miliardi quelli stimati nel 2010), per il 30% circa legati ai consumi dei turisti che hanno soggiornato in strutture ricettive e per il restante 70% a quelli dei vacanzieri delle seconde case.

A fronte di una sostanziale tenuta dei numeri del movimento turistico (con un significativo aumento degli stranieri, sia in termini di arrivi che di presenze), è diminuita la capacità di spesa rispetto al 2010, non solo per gli italiani ma anche per gli stranieri: ciò dimostra come sia essenziale non solo “contare” ma anche “pesare” le presenze.

I dati ufficiali relativi al 2011 riportano per la Liguria un totale di 3.886.463 arrivi (+5,3% rispetto al 2010) e 14.169.929 presenze (+2,6%). Sommando gli arrivi italiani a quelli stranieri risulta fra le migliori performances nel 2011 rispetto al 2010 la provincia di Genova (+5,20%), la sola fra le quattro province che già nel 2009-2010 variava in positivo. Ciò a fronte di una sostanziale tenuta in termini di arrivi del Comune di Genova, che registra nel 2011 rispetto al 2010 un + 0,05%.

La provincia di Genova è seconda solo alla Spezia per incidenza del turismo straniero (rappresenta il 37,9% su una media regionale del 31,3% e per il Comune di Genova raggiunge il 40,9%), e beneficia certamente della notorietà del suo Capoluogo ma anche di un mix di risorse turistiche che consentono ai visitatori di dedicarsi ai più svariati interessi: il turismo è trainato dalle bellezze naturalistiche della riviera ma si distingue anche per un mix di turismo culturale e business che alimenta la domanda in tutto il corso dell’anno.

Alcuni dati interessanti emergono dall’analisi del mercato organizzato internazionale: la provincia di Genova è commercializzata nel 2011 dal 36,2% dei T.O. che trattano la Liguria. In particolare, la città di Genova è la seconda località turistica più venduta nel corso del 2011 dai grandi buyer internazionali che trattano la Liguria. I buyer europei costituiscono complessivamente il 61,9% dei T.O. che vendono la provincia di Genova e rispetto allo scorso anno incidono di più i Paesi emergenti come la Russia (dove i T.O. costituiscono il 14,3% degli operatori internazionali che vendono la provincia) e i Paesi dell’Est (con un peso che passa dal 3,8% al 9,5%) e meno quelli consolidati, come l’Austria (passa dall’11,5% del 2010 al 4,8%) e la Svizzera (dall’11,5% al 9,5% di quest’anno). Gli USA si confermano il principale mercato extra-europeo (sono il 19% dei T.O. che trattano la provincia), sebbene con un peso inferiore allo scorso anno (quando costituivano il 30,8% dei T.O.).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo in ripresa nel 2011, i dati dell'osservatorio regionale

GenovaToday è in caricamento