Turismo, 500 nuovi contratti grazie ai bonus per chi assume

Filse, la finanziaria di Regione Liguria, ha iniziato a erogare la prima tranche di finanziamenti stanziati a chi assume personale per minimo 8 mesi

Sono 500 i nuovi contratti di lavoro stipulati grazie al bando sui bonus occupazionali previsti dal Patto per il lavoro nel turismo, uno strumento adottato per aumentare i posti di lavoro nel comparto ricettivo e balneare sfruttando incentivi per chi assume.

Filse, la finanziaria di Regione Liguria, ha iniziato a erogare la prima tranche di finanziamenti (gli incentivi totali ammontano a 1,5 milioni di euro) mercoledì, e a oggi sono pervenute oltre 300 richieste. Il Patto, finanziato con 3 milioni di euro da fondi Fse per il biennio 2018-19 e firmato tra Regione Liguria e le parti sociali, prevede bonus per chi stipula contratti della durata minima di 8 mesi, stabilizzando in così i livelli occupazionali di un settore che ha contratti medi di poco più di 5 mesi. 

«Oa che i finanziamenti sono in via di erogazione, abbiamo la certezza di aver colto nel segno, sostenendo la buona occupazione nel comparto turistico, puntando su qualità e destagionalizzazione, con contratti di lavoro più lunghi e a tempo indeterminato - ha commentato l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino - Ricordo infine a tutti gli interessati che il bando resta aperto e ci aspettiamo quindi ulteriori adesioni».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un aumento di assunzioni che va di pari passo con la crescita di visitatori in Liguria, a Genova in particolare, come dimostrato durante il ponte del Primo Maggio, quando la città è stata letteralmente presa d’assalto dai turisti (non senza qualche polemica per le code e l’assenza di parcheggi): «Nei ponti abbiamo visto come il primo assaggio d’estate abbia attratto turisti sulle nostre riviere, anche prima dell’avvio della stagione balneare vera e propria, con prenotazioni record, secondo la stima delle associazioni di categoria - prosegue Berrino - Supportare le imprese alberghiere e balneari nella stabilizzazione dei propri dipendenti significa anche incentivare un’accoglienza turistica destagionalizzata, in linea con le richieste del mercato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento