Pulizia dei treni: assunti sei lavoratori, sciopero annullato

Saranno assunti a tempo indeterminato i sei lavoratori della ditta Boni che rischiavano di essere lasciati a casa per decisione dell'azienda di non rinnovare il contratto

Saranno assunti a tempo indeterminato i sei lavoratori della ditta Boni, società appaltatrice che gestisce i servizi di pulizia per Trenitalia, che rischiavano di essere lasciati a casa per decisione dell'azienda di non rinnovare il contratto e di non stabilizzare i lavoratori a tempo determinato, pur in presenza dei carichi di lavoro.

Lo scorso 16 gennaio si era svolto un incontro tra i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Salpas Orsa e la ditta Boni. Le organizzazioni sindacali avevano immediatamente proclamato  sciopero a tutela dei lavoratori e degli utenti. A seguito della trattativa la Boni si è resa disponibile ad assumere a tempo indeterminato i 6 addetti alle pulizie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Si tratta di un ottimo risultato - hanno spiegato i sindacati - che ha portato alla sospensione dello sciopero previsto per il 23 gennaio. Lo stato di agitazione permane in quanto la vertenza non è ancora conclusa perché ci sono altri lavoratori da stabilizzare e occorre anche aumentare le ore dei lavoratori part time».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento