Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Taxi, dalla Regione 90mila euro per migliorare il servizio

I fondi, distribuiti sulle 4 province, sono destinati a interventi di ammodernamento dei veicoli già in servizio e all'acquisto di nuovi

Arrivano dalla Regione nuovi contribuiti per migliorare il servizio taxi della Liguria: la giunta regionale ha approvato in mattinata, su proposta dell’assessore ai Trasporti, Gianni Berrino, un bando da 90mila euro per la concessione di contributi per la riqualificazione del servizio di trasporto pubblico non di linea per il 2017, secondo la legge regionale 25/2007. 

I fondi ripartiti per le singole province

I fondi sono destinati a interventi di ammodernamento dei veicoli già adibiti a uso taxi (come per esempio l’installazione di dispositivi per la sicurezza del conducente, nuovi tassametri e radiotelefoni di servizio) o all’acquisto, anche in leasing, di nuove auto. Dei 90mila euro messi a disposizione con il bando, la ripartizione verrà così suddivisa:

- 48.879 euro per la provincia di Genova

- 16.065 per quella di Savona

- 12.690 per quella della Spezia 

- 12.366 per quella di Imperia. 

Come fare richiesta

In caso di residui, gli importi verranno ridistribuiti su base provinciale dove ci saranno state più richieste in graduatoria. Previsti inoltre contributi da 5 a 8 mila euro per acquisto veicoli o installazione di dispositivi per il trasporto di portatori di handicap. I titolari di licenza taxi possono presentare domanda dal 1 al 30 settembre (la modulistica può essere scaricata dal sito della Regione Liguria alla voce ‘contributi taxi’).

«Nonostante i tagli ai fondi del tpl regionale - ha spiegato l'assessore Berrino - garantiamo continuità al sostegno del trasporto pubblico non di linea che riteniamo costituisca anche una risorsa dal punto di vista turistico». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi, dalla Regione 90mila euro per migliorare il servizio

GenovaToday è in caricamento