Calogero Pepe nuovo segretario Sunia Genova

Il Comitato Direttivo del SUNIA di Genova ha eletto all’unanimità il nuovo Segretario Calogero Pepe. Pepe prende il posto di Antonio Molari, che mantiene la carica di Segretario Federconsumatori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - Oggi, martedì 24 aprile 2012, alla presenza del Segretario Nazionale Daniele Barbieri, si è svolto il Comitato Direttivo del SUNIA di Genova durante il quale è stato eletto all’unanimità il nuovo Segretario Calogero Pepe. Pepe prende il posto di Antonio Molari che mantiene la carica di Segretario Federconsumatori.

Il Sunia è la principale organizzazione degli inquilini privati e degli assegnatari di edilizia pubblica e ha per scopo il riconoscimento del diritto alla casa per ogni cittadino a condizioni compatibili con le esigenze delle famiglie per favorire la mobilità e la soluzione del bisogno alloggiativo. In questi anni sotto la guida di Antonio Molari, l’attività di contrattazione e di tutela individuale messa in atto dal sindacato si è tradotta in importanti risultati in termini di visibilità e di iscritti, attività ed impegno che gli sono valsi il riconoscimento di tutta l’Organizzazione.

Il neo Segretario Calogero Pepe, 61 anni originario della provincia di Agrigento, al termine degli studi lascia la Sicilia per trasferirsi a Genova dove da subito inizia l’attività sindacale nel settore dei trasporti. Sposato e una figlia, nel 1977 è promotore della costituzione presso la lega delle Cooperative, dell’Associazione Regionale Cooperative di produzione e lavoro. Entrato a far parte della Segreteria della FILT CGIL con la responsabilità del comparto merci, ha vissuto tutto il processo di accorpamento delle sei categorie del settore. Dal 1991 al 2000 è membro della Segreteria della FILCEA CGIL (chimici). Dallo stesso anno diventa Segretario Generale della FLAI e FILTEA, rispettivamente le categorie di alimentaristi e tessili. Nel 2004 lascia i precedenti incarichi e assume la funzione di Segretario Generale Filcams genovese e ligure, incarico che mantiene sino al 2010 quando l’organizzazione lo chiama alla guida del centro integrato della Cgil in Val Bisagno.

Le sfide che aspettano il nuovo Segretario sono diverse e impegnative: la mancanza di investimenti nella residenzialità pubblica infatti rende sempre più difficile per le famiglie in difficoltà o con bassi redditi il diritto alla casa.

Torna su
GenovaToday è in caricamento