rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Economia

Guerra in Ucraina: sciopero per la pace per metalmeccanici e porto

Venerdì 25 febbraio: un'ora di sciopero in porto alla fine di ogni turno, due ore invece per i metalmeccanici con presidio in piazza Massena

Venti di guerra in Ucraina e mobilitazione a Genova, oltre ai presidi annunciati da diverse associazioni sono arrivate le proclamazioni di sciopero dei lavoratori del porto di Genova e dei metalmeccanici per la giornata di venerdì 25 febbraio 2022.

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno proclamato un'ora di sciopero alla fine di ogni turno, a partire dal primo del 25 febbraio 2022 fino al quarto compreso. "A seguito dell’inizio delle azioni militari in Ucraina - si legge nella nota dei sindacati - avvenute tra la notte e le prime ore del mattino, viste le tragiche conseguenze che ogni conflitto porta inevitabilmente alla popolazione civile, vogliamo fortemente esprimere la nostra contrarietà alla guerra"

Anche la Fiom Cgil ha annunciato uno sciopero contro la guerra per venerdì 25 febbraio 2022: due ore con presidio in piazza Massena alle ore 9. "Sul confine orientale dell’Europa le armi sono tornate protagoniste in un nuovo conflitto dagli esiti non prevedibili - si legge nella nota del sindacato - di fronte alla barbarie della guerra che nuovamente esplode, i metalmeccanici genovesi non possono e non vogliono rimanere muti e, così come ci insegna la tradizione internazionalista del movimento operaio internazionale, dichiarano per domani uno sciopero contro tutte le guerre di tutti gli imperialismi, a difesa dei lavoratori di ogni paese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina: sciopero per la pace per metalmeccanici e porto

GenovaToday è in caricamento