Fincantieri consegna la nave da crociera Scarlet Lady: «Tempi maturi per il ribaltamento a mare»

Si tratta della piazza grossa imbarcazione costruita nel cantiere genovese. E il governatore Toti si augura: «Cantiere aperto il prima possibile»

Una “dama scarlatta” che solcherà principalmente le acque azzurre dei Caraibi portando anche un pezzo di Genova dall’altra parte del mondo: è stata consegnata giovedì nello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente la  Scarlet Lady, la prima di quattro navi da crociera commissionate all’azienda genovese da Virgin Voyages (brand del Gruppo Virgin) e anche la più grande grande mai costruita nel bacino genovese.

Lunga 278 metri e larga 38, ha una stazza lorda di circa 110.000 tonnellate ed entro il 2021 sarà affiancata dalla gemella Valiant Lady. Nel 2022 e nel 2023 arriveranno, sempre dal cantiere di Sestri, anche la terza e la quarta nave, con le stesse caratteristiche: oltre 1.400 cabine in grado di ospitare a bordo più di 2.770 passeggeri e un equipaggio di 1.160 persone.

Alla cerimonia hanno partecipato le massime cariche cittadine insieme con Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri. E l’occasione è stata buona per tornare a parlare del ribaltamento a mare, che consentirà di allargare il cantiere di Sestri Ponente da 260mila a 460mila metri quadrati: «Fincantieri è un'eccellenza assoluta nella costruzione navale, che in passato ha dato qualche preoccupazione al territorio ma oggi è decollata grazie a una politica industriale azzeccata - ha detto il governatore ligure Giovanni Toti - Stiamo lavorando moltissimo per garantire che in futuro possa costruire navi più grandi, perché quella di oggi è la dimensione massima possibile»

La Scarlet Lady avrà come base Miami, la Valiant, che effettuerà crociere nel Mediterraneo, a Barcellona. Toti e Bucci, così come Bono, sognano però di diventare un giorno hub Virgin: «Fincantieri è una delle eccellenza d'Italia, e un'orgoglio di Genova, siamo felici che un'altra nave esca da questi cantieri», ha detto Bucci, mentre Toti ha rimarcato che «il progetto del ribaltamento a mare è quasi finito, è stato finanziato e potrà usufruire delle modalità semplificate del Commissariato che opera su Genova e quindi, come le opere portuali, verrà realizzato con un commissario che stabiliremo di comune accordo. Questo ci consentirà di procedere in maniera spedita e mi auguro che si possa aprire il cantiere in pochissimo tempo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Elezioni, prende forma il nuovo consiglio regionale: i nomi

  • Mascherina obbligatoria anche di giorno nel centro storico, Bucci: «Aumenteremo i controlli»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento