menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampierdarena, Porto e Regione: stop al petrolchimico

Sembra saltare definitivamente il progetto di trasferimento del polo petrolchimico a Sampierdarena. L'assessore Rixi, l'ammiraglio Pettorino e l'associazione "Officine Sampierdarenesi" hanno spiegato i motivi

L'assessore regionale ai Porti Edoardo Rixi, insieme all'Associazione "Officine Sampierdarenesi", che da anni si batte per la riqualificazione dell'area, e all'ammiraglio Giovanni Pettorino, commissario dell'autorità portuale e comandante della Capitaneria di Genova, hanno ribadito il proprio parere negativo al trasferimento dello stabilimento petrolchimico sotto la Lanterna.

Le ragioni del rifiuto hanno a che fare non solo con le gravi ripercussioni in termini ambientali e della salute ma anche per motivi legati alla sicurezza della navigazione. Secondo l'ammiraglio Pettorino infatti gli spazi di manovra sarebbero drasticamente ridotti dalla vicinanza tra il porto petroli, il porto passeggeri e quello commerciale. Ma anche la stessa attività del petrolchimico in termini di stoccaggio dei prodotti sarebbe altamente contradditoria con le necessità di riqualificazione e di valorizzazione dell'area.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento