Coronavirus e cassa integrazione, la Regione: «Inviate all’Inps oltre 11mila domande»

I numeri sulle richieste di ammortizzatori sociali: da inizio emergenza trasmesse 1.870.126, ore relative a 26.427 lavoratori di 12.200 aziende, autorizzate oltre 6mila domande

Sono oltre 11mila le domande per la cassa integrazione che la Regione Liguria ha inviato all’Inps dall’inizio dell’emergenza coronavirus. I dati sono stati diffusi dalla Regione stessa, che ha annunciato che su 11.473 domande ne sono state autorizzate 6340, e dunque oltre la metà.

La totalità delle ore trasmesse da Regione a Inps sono 1.870.126, relative a 26.427 lavoratori di 12.200 aziende, per un totale di oltre 15 milioni di euro (15.148.020,60). Soltanto lunedì la Regione ha trasmesso all’Inps 4907 ore relative a 71 lavoratori di 35 aziende, per un totale di 39.746,70 euro: «Decretazione e trasmissione non si sono mai fermate, neanche nelle giornate di sabato e domenica», sottolineano dalla Regione, rispondendo alle polemiche sulle domande inviate in ritardo. 

«Si tratta di una delle migliori percentuali tra le regioni - ha spiegato l'assessore al Lavoro, Gianni Berrino - l'ottima performance è dovuta alla scelta di mandare all'Inps solo le pratiche già rendicontate dalle aziende, risparmiando all'istituto il passaggio di verifica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento