rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia

Tre premi per tesi di laurea dedicate al cimitero di Staglieno

Possono essere presentate anche tesi discusse negli anni precedenti. La domanda di partecipazione dovrà essere fatta pervenire dall'1 al 30 aprile 2023

Tre premi di studio destinati alle migliori tesi dedicate al patrimonio custodito dal cimitero monumentale di Staglieno: questo l'oggetto della convenzione siglata dall'Università di Genova e da La Generale, azienda genovese di onoranze funebri.

Obiettivo dell'accordo, promuovere lo studio delle opere d'arte presenti presso il cimitero monumentale di Staglieno, la storia di Staglieno e le strategie che possono esser messe in uso per la valorizzazione del cimitero nel suo complesso.

Le tesi, che saranno valutate dalla commissione, dovranno affrontare temi come la realizzazione di studi e ricerche sulla storia del cimitero monumentale di Staglieno; studi su specifici temi o monumenti; la storia della fortuna del cimitero o di particolari monumenti nella letteratura, nei resoconti dei viaggiatori, o tramite la replica di sculture e iconografie in altri cimiteri in Italia e all'estero; le strategie di valorizzazione del cimitero di Staglieno; la conservazione dei manufatti scultorei.

I premi di studio 'Studi in Storia dell'arte per il Cimitero Monumentale di Staglieno' sono così ripartiti: 2.500 euro per tesi di laurea triennale in Conservazione dei beni culturali; 3.500 euro per la tesi di laurea magistrale in Storia dell'arte e valorizzazione del patrimonio artistico; 4.000 euro per la tesi di Specializzazione in Beni storico-artistici. In tutti i casi, le tesi di laurea dovranno essere conseguite presso l'ateneo genovese, Dipartimento Diraas; possono essere presentate anche tesi discusse negli anni precedenti.

La domanda di partecipazione dovrà essere fatta pervenire dall'1 al 30 aprile 2023 secondo le modalità specificate nel bando, che è consultabile al link www.studenti.unige.it/borsepremi/borseuniv/.

"Siamo felici di collaborare con l'Università per questo progetto - spiega Rosanna Crotti Spigo, presidente de La Generale Pompe Funebri -. Il cimitero di Staglieno, ricco di storia, arte e cultura, è una parte importante del patrimonio genovese e come tale va valorizzato. Coinvolgere giovani studenti e ricercatori ci è sembrato il modo migliore per dare il nostro contributo e diffondere conoscenza e saperi riguardanti il cimitero per eccellenza di tutti i genovesi".

"Si tratta di un'iniziativa davvero importante, che si colloca all'interno della tradizione di studi sull'eccezionale patrimonio artistico di Staglieno portata avanti per decenni all'interno del dipartimento e che può essere realizzata grazie al generoso supporto de La Generale - afferma Laura Stagno, vice direttore Diraas e coordinatore del corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Genova - Gli studenti hanno tempo sino al prossimo aprile per elaborare, discutere e presentare alla commissione giudicatrice tesi che contribuiscano ad approfondire e a far conoscere aspetti significativi dei monumenti, della storia e della fortuna del celebre cimitero, definito 'il più bello tra i più belli del mondo' da Nietzsche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre premi per tesi di laurea dedicate al cimitero di Staglieno

GenovaToday è in caricamento