menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poste, lavoratori precari in presidio sotto la Prefettura

Stando alle stime dei sindacati sarebbero circa 200 i dipendenti con contratto a tempo determinato impossibilitati a regolare la loro posizione

Giornata di passione per il mondo del lavoro genovese: dopo il corteo e il predisio in Prefettura dei lavoratori Ilva, in mattinata, nel pomeriggio di lunedì sempre in largo Lanfranco si é svolto il presidio dei precari delle Poste

I lavoratori protestano contro le recenti norme, dal Jobs Act al decreto Poletti, che impediscono ai 200 dipendenti delle Poste liguri con contratto a tempo determin­ato di essere stabilizzati: una situazione «para­dossale», fanno sapere i sindacati, che viene vi­ssuta in tante città italiane: Roma, Nap­oli, Milano, Torino, Firenze, Bologna, Ancona. 

A ciò si aggi­unge una quota di pa­rt-time che ancora non possono trasforma­re il rapporto di la­voro a full-time: «E’ orm­ai chiaro che questi lavoratori non fronteggiano situazioni di carattere eccezio­nale o picchi di tra­ffico, ma fanno parte a tutti gli effetti del personale impe­gnato nell’ordinario svolgimento del ser­vizio - si legge in una nota della Sic Cisl - Suppliscono alle carenze struttuali, in particolare in questi mesi in cui l’implementazione della riorganizzazio­ne del recapito li ha resi un pilastro essenziale per lo svo­lgimento del servizi­o. Infatti, sulla ba­se dei dati di bilan­cio di Poste Italian­e, i contratti di la­voro a tempo determi­nato sono passati da 1.786 nel 2013 a 4.­537 nel primo semest­re». 

La proposta della Cgil è quella di avviare una trattativ­a per raggiungere un accordo di reale “po­litica attiva sul la­voro”: «La proposta è l’implementazione di una graduatoria che veda il confluire di tutti i lavoratori che hanno avuto rapporti di lavoro a tempo determinato con Poste e che ne facc­iano richiesta, con punteggi oggettivi a seconda dei paramet­ri e perimetri geogr­afici da valutare ne­lla trattativa stess­a. Graduatoria ad es­aurimento e dalla qu­ale attingere per as­sunzioni stabili pre­vedendo una  percent­uale annuale di stab­ilizzazioni. Questo atto concreto di Pos­te potrebbe dare ris­posta alle giuste as­pettative dei lavora­tori coinvolti ed av­ere effetti postivi sul servizio offerto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento