Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

Porto, un “fast corridor” per le merci tra Pra’ e Mondovì

È partito il “corridoio” doganale che, via camion, permette il trasferimento dei container tra Liguria e Piemonte per velocizzare le operazioni

Dopo Vado Ligure, anche il porto di Genova Pra’ ha il suo “fast corridor”, un corridoio prioritario doganale che collega lo scalo al magazzino della società Nord Ovest Spa a Mondovì.

Il corridoio doganale controllato prevede il trasferimento dei container secondo percorsi privilegiati e controllati, dai porti nazionali ad aree logistiche situate nell'entroterra, dove avviene il loro sdoganamento. Tra i benefici del nuovo collegamento, il decongestionamento delle aree portuali e una riduzione sia dei tempi di permanenza dei container in porto sia dei tempi di percorrenza, con un abbassamento dei costi.

Con questi due nuovi corridoi  doganali controllati, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha esteso anche al territorio del cuneese la possibilità di essere parte integrante di una catena logistica innovativa e totalmente digitalizzata. Obiettivo, diventare territorio di riferimento per il bacino portuale, in particolare per il nuovo terminal portuale di Vado ligure.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, un “fast corridor” per le merci tra Pra’ e Mondovì

GenovaToday è in caricamento