menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto di Genova primo nello svincolo telematico delle merci

Dopo tre anni di collaudo diventa operativa la procedura di svincolo telematico delle merci. In poche parole la pratica servirà a velocizzare il lavoro degli operatori e a eliminare parte dei documenti cartacei

Il Commissario dell'Autorità Portuale di Genova, l'ammiraglio Giovanni Pettorino, ha reso noto, dopo tre anni di test e sperimentazioni, l'avvio ufficiale della procedura di svincolo telematico delle merci. Lo scalo ligure sarà infatti il primo in Italia: 

"Il processo di svincolo telematico - spiega l'ammiraglio - rappresenta l'estensione del più vasto sistema telematico portuale a livello nazionale e ne completa le finalità: smaterializzazione della documentazione cartacea e velocizzazione dei tempi di transito delle merci all'interno dell'area portuale"

Questa nuova pratica, che vedrà coinvolte nella fase iniziale solo due agenzie marittime,  la China Shipping e la Cma Cgm, consentirà non solo di eliminare il ping pong dei fattorini da un ufficio a un altro ma anche di ridurre drasticamente una mole di circa 600 mila documenti cartacei. Come spiega infatti con soddisfazione anche il managing director di China shipping Italy agency Gianfranco Gazzolo

"Il bancone per la consegna dei documenti è sempre stato un punto nevralgico nel rapporto fra agenti e spedizionieri. Questa nuova procedura ci aiuterà ad ottimizzare il ciclo documentale di rilascio delle merci e a diminuire le situazioni di attrito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Investita a Nervi, anziana muore in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento