rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia Centro / Piazza Raffaele De Ferrari

E' nato il polo formativo delle professioni del sociale, c'è l'accordo

Sottoscritto l'accordo in Regione per la realizzazione del polo formativo delle professioni del sociale, per assicurare maggiore stabilità a operatori sociali, mediatori culturali e educatori

E' stato sottoscritto stamattina in regione l'accordo per la costituzione di un polo formativo delle professioni del sociale. L’intesa punta a assicurare una maggiore stabilità e qualità dell’offerta per animatori sociali,  mediatori culturali,  educatori,  assistenti sociali e  le altre  previste dal repertorio regionale delle professioni che operano nel settore sociale.

L’accordo, sottoscritto dagli assessori Pippo Rossetti, Lorena Rambaudi e Claudio Montaldo con l’Ufficio Scolastico Regionale Cgil, Cisl, Uil, Lega delle Cooperative Confcooperative, le agenzie e le imprese, avrà durata triennale.

Verranno avviati tavoli di lavoro con il coinvolgimento di altri attori su specifiche professioni e sulle eventuali criticità ad esse collegate con l’obiettivo di raggiungere la maggiore stabilità del sistema.

“E’ un accordo per superare le grosse difficoltà esistenti a dare sbocco ai titoli di studio, per sanare di migliaia di lavoratori  ai quali  non  sono riconosciute le loro attività o che non sono correttamente inseriti nel mercato del lavoro”, spiega Rossetti. “In un momento in cui sta avvenendo lo smantellamento dello stato sociale, la messa a sistema dell’offerta formativa nel settore sociale è diventata azione prioritaria per dare forza ad un sistema di  lavoratori che ha raggiunto un livello di alta professionalità, ma che non è loro riconosciuta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' nato il polo formativo delle professioni del sociale, c'è l'accordo

GenovaToday è in caricamento