menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Osservatorio: 15 mila gli esercizi commerciali in provincia di Genova

Oltre 15 mila sono gli esercizi commerciali attivi in provincia di Genova (10 mila solo nel capoluogo), di cui 10 mila alimentari. La superficie di vendita complessiva supera il milione di mq

La Regione Liguria ha promosso, con la gestione di Unioncamere, l’edizione zero dell’”Osservatorio regionale del commercio”, previsto dal testo unico sul commercio, una fotografia della rete commerciale in provincia di Genova. Risultano oltre 15mila punti vendita (10mila solo nel capoluogo), di cui quasi 5mila di alimentari e 10mila non alimentari. 

Si tratta di una rete diffusa e policentrica in cui rimane fortissima la presenza degli esercizi di vicinato (il 97% del totale), affiancati da 455 medie e 24 grandi strutture di vendita; una superficie di vendita complessiva di oltre 1 milione di mq, soprattutto non alimentare (738mila mq), 2/3 della quale distribuito in piccole superfici di vendita e 1/3 in medie e grandi strutture; il 70 della superficie di vendita della provincia è concentrato nel capoluogo.

"Nonostante la crisi, la flessione dei consumi e la stretta  creditizia, la rete distributiva genovese tiene – commenta il presidente della Camera Paolo Odone- e tengono soprattutto gli esercizi di vicinato, rinforzati dall’esperienza dei consorzi di via (CIV) che con oltre 3mila aziende aderenti sono la vera forza trainante del commercio genovese. Sappiamo per esperienza che dove resiste il piccolo commercio è più facile mantenere qualità della vita, sicurezza e legalità. Dove invece il piccolo commercio non tiene, tutto diventa più difficile."

"La soluzione per le zone a rischio, come Sampierdarena o la Maddalena, per me resta quella delle zone franche urbane, “isole” in cui le nuove imprese possono insediarsi esentasse per i primi 5 anni, mantenendo uno sconto fiscale del 50% nei 5 anni successivi: il ministro Tremonti le aveva introdotte e poi lasciate sulla carta, ora speriamo che il Governo Monti ascolti la voce delle imprese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento