menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Mercato Orientale si adegua ai tempi e diventa 'food market'

«Far crescere il mercato coperto più importante di Genova significa nuovi investimenti e occupazione». Così l'assessore Piazza commenta l'offerta per la gestione del primo piano della struttura

È stata presentata una proposta per l'affidamento in concessione del primo piano del Mercato Orientale. I termini per partecipare al bando scadevano ieri. Si tratta dell'unica offerta arrivata ed è stata giudicata accoglibile dal punto di vista formale. Ora Palazzo Tursi valuterà la proposta dal punto di vista tecnico. Il soggetto che ha presentato la richiesta è MOG, Mercato Orientale Genova srl.

Nella struttura di via XX Settembre dovrà nascere un mercato coperto di nuova concezione, contemporaneo, aperto a food market, prodotti di filiera e laboratori di educazione alimentare e - nello stesso tempo - integrato ai tradizionali banchi di vendita che da sempre lo animano.

Palazzo Tursi aveva avviato la procedura del bando di valorizzazione dopo che la Giunta aveva approvato - a inizio novembre, su proposta dell'assessore allo sviluppo economico Emanuele Piazza - le linee di indirizzo.

«Stiamo dando gambe a un progetto - sottolinea con soddisfazione l'assessore al commercio del Comune di Genova, Emanuele Piazza - che renderà il Mercato Orientale centrale, anche culturalmente. Il food market permette di fondere insieme l'identità tradizionale dei banchi del piano terra con una nuova visione che privilegi la cultura del cibo a 360 gradi e lo sviluppo. Far crescere il mercato coperto più importante di Genova significa nuovi investimenti e occupazione. Con questo progetto si dà nuovo impulso alla vivibilità e attrattività di una zona fondamentale della città sia per i cittadini che per i turisti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento