rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia

Mercato immobiliare, si allungano i tempi per vendere casa in Liguria

Anche a Genova si allungano i tempi di vendita nel terzo trimestre, passando dai 127 giorni dello scorso anno ai 149 attuali

Transazioni immobiliari in crescita in Liguria nel corso del 2021, nonostante il lieve rallentamento fisiologico registrato nel terzo quarter rispetto ai mesi precedenti. Nel terzo trimestre la preferenza degli acquirenti liguri si orienta verso immobili con più di due stanze e una metratura media di 88 mq. Si allungano i tempi di vendita che passano dai 136 giorni del secondo trimestre ai 159 giorni del terzo.

Questo quanto emerge dalla terza edizione di Real Estate Data hub, lo strumento di analisi nato dalla collaborazione tra Remax Italia e Avalon Real Estate, con il contributo di 24Max. Oltre all'approfondimento sulle dinamiche del mercato immobiliare italiano nel terzo trimestre 2021, il Data hub offre un focus sulle città di Genova, Milano, Roma e Torino con una panoramica sulle relative regioni.

Andamento mercato immobiliare residenziale a Genova nel 2021

L'andamento del mercato immobiliare residenziale di Genova rispecchia quello regionale, con maggiore sensibilità dovuta al trend stagionale. In città si prediligono immobili con più di due stanze e metrature medie intorno ai 90 mq. Monolocali e bilocali costituiscono un decimo delle transazioni di vendita del terzo quarter. Anche a Genova si allungano i tempi di vendita nel terzo trimestre, passando dai 127 giorni dello scorso anno ai 149 attuali. Le tempistiche si mantengono comunque al di sotto della media nazionale con un mercato più attivo rispetto ad altre grandi città.

Calano invece i prezzi, che passano dai 1.322 euro/mq di inizio 2021, ai 1.247 euro/mq del terzo trimestre. A Genova molti degli appartamenti venduti sono ancora in categoria G (in media precedenti al 1950), ma cresce la percentuale degli immobili in classe A, che raggiungono il 3% del totale, il doppio rispetto al 2020.

Sul fronte dei mutui, secondo i dati elaborati dall'ufficio studi di 24Max, i richiedenti genovesi sono generalmente molto giovani, con un'età inferiore ai 44 anni (61%). La maggior parte dei mutui è erogata ad acquirenti nella fascia d'età 35-44 anni (34%). Allineata alla media nazionale la fascia degli over 55 (15%). A livello percentuale, il numero di lavoratori a tempo indeterminato che accede al mutuo (69%) è inferiore rispetto alle altre città analizzate mentre è maggiore la percentuale di lavoratori a partita Iva (19%).

Andamento mercato immobiliare direzionale e commerciale a Genova nel 2021

Per quanto riguarda le unità transate nel mercato direzionale di Genova, nel secondo e terzo trimestre (considerati congiuntamente) del 2021 si è registrata una ripresa sostanziale rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, superando il livello del 2019. Anche il volume degli investimenti per il secondo trimestre risulta in aumento rispetto al 2020, nonostante non sia stata raggiunta la performance registrata nello stesso periodo 2019; i quartieri più attrattivi sono Carignano/Sarzano, Sant'Agostino e la zona Brignole. È probabile che la tendenza positiva si vada ulteriormente consolidando negli ultimi mesi dell'anno, in termini di volume degli investimenti.

Per quanto riguarda le unità transate, i dati sul terzo trimestre 2021 mostrano un leggero calo rispetto agli anni precedenti, creando quindi incertezza per l'andamento dei mesi conclusivi. I rendimenti lordi relativi al secondo trimestre 2021 dimostrano una chiara differenza tra le zone periferiche e quelle centrali, in cui si registrano dei valori più contenuti, in particolare nelle aree del centro storico. All'interno della categoria delle zone semicentrali si riscontrano, soprattutto verso ponente, valori più alti assimilabili per lo più alle aree periferiche.

Nel comparto immobiliare commerciale, come si evince dall'analisi effettuata sugli annunci disponibili e sui canoni di locazione delle High Street di Genova, si assiste a una generale stabilizzazione dell'offerta di spazi disponibili. La via che ha performato meglio è via Roma (con una riduzione degli spazi offerti), mentre quella che ha registrato un lieve aumento degli spazi offerti è via XXV Aprile. I canoni di locazione manifestano una leggera contrazione rispetto all'anno precedente, ad eccezione di via XX Settembre, che mostra invece un modesto incremento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare, si allungano i tempi per vendere casa in Liguria

GenovaToday è in caricamento