Economia

Genova, mercato immobiliare in netta ripresa

Nel secondo semestre del 2015, il capoluogo genovese ha mostrato segnali positivi per il mercato residenziale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Nel secondo semestre del 2015, secondo quanto emerge dalle rilevazioni dell'Ufficio Studi Gabetti, presso le agenzie Gabetti, Professionecasa e Grimaldi, il capoluogo genovese ha mostrato segnali positivi per il mercato residenziale.

La diminuzione dei prezzi, unita all'aumento delle erogazioni di finanziamenti per l'acquisto di abitazioni, aveva contribuito già lo scorso anno al maggiore dinamismo di mercato (+15% le compravendite) non solo nelle zone centrali e semicentrali di maggiori appeal del Levante, ma anche una lieve ripresa per alcune zone del Ponente. Nel 2015, si sono realizzate complessivamente 5.398 transazioni residenziali, con una variazione del +1,1% rispetto al 2014; in particolare nel terzo e nel quarto trimestre si sono registrate variazioni rispettivamente del +5,6% e +14,7% (dati Agenzia del Territorio).

I tempi medi di vendita nel secondo semestre 2015 sono stati intorno ai 5-6 mesi, ma secondo quanto emerge dalle agenzie Gabetti, Professionecasa e Grimaldi, si riscontrano anche tempi più brevi per le migliori occasioni come rapporto qualità/prezzo. Al contrario le soluzioni di scarso appeal, in termini di prezzo, zona e tipologia, hanno tempi di vendita molto più lunghi.

Gli sconti in sede di chiusura delle trattative, nel II semestre 2015, sono stati mediamente intorno al 10 % con punte superiori per le zone periferiche.

Per quanto riguarda il segmento pregio è rimasta stabile la domanda in zona di Albaro, soprattutto nelle vie di maggiore appeal, quali Giordano Bruno, Righetti, Zara, Guerrazzi, Bovio, Camilla, Gambaro, Montallegro, Causa. Nervi e Quarto, pur in un contesto di buona richiesta, hanno mostrato invece un minore dinamismo in termini di compravendite. A Nervi sono domandate soprattutto la zona Pescetto, Palme, S. Ilario, mentre a Quarto si segnalano viale Quartara, Geneys, ponte dell'Ammiraglio.

Andando nel dettaglio delle specifiche zone, in Centro le quotazioni sono state stabili intorno ai 3.150 € al mq per il signorile in buono stato e a 2.400 € al mq per le soluzioni medie in buono stato. Il signorile ristrutturato a nuovo ha quotazioni intorno ai 3.800 € al mq, ma l'offerta di particolare pregio più raggiungere valori superiori, a seconda delle specifiche caratteristiche.

La zona del Centro Storico presenta quotazioni per l'usato medio in buone condizioni intorno ai 1.300 € al mq, ma in tale area occorre fare una distinzione tra la zona dell'Università, oggetto di iniziative di riqualificazione, e la restante parte (Pré, zona via del Campo, San Bernardo) che rimane popolare.

Nel centro est la zona di Castelletto ha quotazioni intorno ai 2.250 € al mq per il medio in buono stato, mentre siamo a 2.800 € al mq per il signorile in buono stato e a 3.350 € al mq per il signorile ristrutturato a nuovo.

Carignano conferma quotazioni intorno ai 2.850 € al mq per l'usato medio in buone condizioni, mentre si passa a 3.250 € al mq per il signorile in buono stato e ai 4.200 € al mq per il ristrutturato a nuovo.

Stabili i prezzi in zona di Principe, che ha quotazioni di 1.150 € al mq per il medio in buono stato e di 900 € al mq per la tipologia economica. Lievi cali in Sampierdarena a 900-1.000 € al mq per l'usato in buono stato medio e signorile.

A Granarolo le quotazioni sono state stabili a 1.650 € al mq per l'usato medio in buone condizioni e a 1.900 € al mq per la tipologia signorile.

In Bassa Val Bisagno le quotazioni sono lievemente calate nelle zone di Marassi (1.300 € al mq per l'usato medio in buono stato) e San Fruttuoso (1.500 € al mq). Anche in alta Val Bisagno si sono registrate lievi flessioni delle quotazioni per Molassana (1.050 € al mq per l'usato medio in buono stato) e Staglieno che ha quotazioni per le soluzioni economiche e medie usate in buono stato intorno ai 650 - 800 € al mq).

Passando al medio Levante, Albaro conferma una buona richiesta. Nella zona si riscontra ampia variabilità in relazione alle diverse tipologie immobiliari: l'usato medio in buone condizioni, che risulta essere la tipologia prevalente, si attesta intorno ai 3.000 € al mq; allo stesso tempo vi è un'offerta di tipologia economica, con quotazioni più contenute ( 2.350 € al mq ). Nell'ambito della stessa macro zona, le soluzioni signorili sono invece su una media di 4.000 € al mq per l'usato in buono stato e di 4.900 € al mq in caso di immobili ristrutturati. Si distinguono da tali medie le soluzioni di particolare pregio e unicità e il nuovo dotato di particolari standard di efficienza energetica.

Foce ha prezzi medi intorno ai 2.600 € al mq per il signorile in buono stato e di 3.150 € al mq per il ristrutturato a nuovo, mentre l'usato medio in buone condizioni ha valori medi di 2.250 € al mq. "

Sturla ha mostrato lievi flessioni delle quotazioni, che sono intorno ai 2.900 € al mq per il signorile in buono stato e di 2.450 € al mq per l'usato medio in buone condizioni.

Quotazioni in calo in zona San Martino, in cui siamo su una media di 1.600 € al mq per il medio usato in buono stato e per Borgoratti dove le stesse tipologie hanno valori medi intorno ai 1.250 € al mq.

Per quanto riguarda il Levante, a Nervi si sono registrate flessioni delle quotazioni: le soluzioni usate medie in buono stato si attestano intorno ai 3.000 € al mq, mentre siamo a 3.500 € al mq in caso di soluzioni signorili. Lievi riduzioni anche a Quinto: per le stesse soluzioni siamo rispettivamente a 3.300 e 3.700 € al mq. Si distinguono da tali valori medi gli immobili di particolare pregio che possono raggiungere quotazioni superiori.

Nel medio ponente si sono registrati prezzi in lieve calo per Cornigliano dove le quotazioni per l'usato in buono stato si attestano tra i 600 e i 1.000 € al mq. Qui, così come nella zona di Sampierdarena bassa, il mercato sta mostrando ancora difficoltà, rispetto ad altre zone periferiche.

In zona Certosa le quotazioni sono intorno ai 900-1.000 € al mq per le soluzioni usate in buone condizioni, medie e signorili.

A Sestri ponente si sono registrati lievi cali: il medio usato in buono stato ha quotazioni intono ai 1.250 € al mq, mentre per le soluzioni usate di tipologia economica siamo a circa 900 € al mq.

Nel ponente si è riscontrata una riduzione dei valori a Pegli, dove le quotazioni medie per le soluzioni in medie buono stato sono di 2.100 € al mq.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genova, mercato immobiliare in netta ripresa

GenovaToday è in caricamento