menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liguria: ritardo nei pagamenti agli artigiani oltre la media nazionale

Gli artigiani che hanno crediti nei confronti della pubblica amministrazione in Liguria impiegano sei giorni in più della media nazionale per ricevere i pagamenti. Monti propone di pagare con i Bot, Confartigianato ci pensa

La Liguria supera di sei giorni la media nazionale: un artigiano impiega 143 giorni per farsi pagare e a Imperia addirittura 145.  Apertura, ma con riserva, da parte di Confartigianato Liguria sulla proposta del governo di saldare il debito con le imprese attraverso i titoli di stato.

"Non escludiamo a priori il ricorso al pagamento con titoli di stato per sanare il debito che la pubblica amministrazione ha nei confronti delleimprese, ma chiediamo che sia valutato il riconoscimento di tali titolisia da parte del sistema bancario sia da parte, per esempio, di Equitaliae degli istituti di previdenza".

Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria, assume così una posizione di apertura nei confronti della proposta del nuovo governo Monti di saldare i debiti della Pa verso le imprese attraverso il ricorso a Bot, Cct, Btp e Ctz. "Siamo consapevoli della situazione di emergenza economica del Paese –puntualizza Grasso – e pertanto non escludiamo nessuna possibilità. Però le imprese devono avere garanzie di spendibilità dei titoli di stato. In sostanza, chiediamo che i titoli servano da garanzia nell'accesso al credito da parte delle banche e di solvibilità da parte di Equitalia. Inoltre, occorrono certezze sul valore nominale dei titoli e al momentodell'incasso".

La pubblica amministrazione “vanta”, si fa per dire, tempi record in negativo nei pagamenti alle imprese: la media italiana è di 180 giorni contro i 35 della Germania. Dall’ultima rilevazione dell’Osservatorio Ispo-Confartigianato effettuatatra fine 2010 e ottobre 2011, i tempi medi di pagamento alle imprese si sono allungati, in media, di 44 giorni, passando dai 95 di fine 2010 ai137 del 2011.

"In termini di maggiori oneri finanziari – osserva Grasso – il costo per il settore è di circa 3,6 milioni di euro. Il maggiore onere ha un effetto domino su tutta la filiera dell’artigianato dato che in parte viene scaricato dalle imprese sui fornitori".

Il settore che ha registrato nell’ultimo anno il maggiore incremento nei tempi di pagamento è quello delle costruzioni, in cui si registra una maggiore dilazione di 63 giorni, passando dai 94 giorni di un anno fa ai157 di oggi; tale crescita rende il settore dell'edilizia quello in cui le imprese devono attendere più tempo per riscuotere i crediti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento