Economia

Rapporto del Sole 24 Ore, nel 2020 in Liguria chiusi 49 alberghi e 22 agenzie di viaggio

L’inserto propone ai lettori anche l’intervista a Beppe Costa, presidente di Costa Edutainment e dell’Acquario di Genova

Il prossimo numero del Rapporto Nord Ovest del Sole 24 Ore, nelle edicole di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta venerdì 21 maggio, dedica un ampio reportage al settore del turismo. È iniziata la corsa per recuperare le perdite del 2020, anno terribile per il turismo, con le regioni che mettono in campo strumenti per attirare visitatori e prolungare i soggiorni.

Il Rapporto del Sole 24 Ore di venerdì 21 maggio dedicato ai territori del nordovest parla anche della polizza assicurativa anti covid per turisti stranieri e diverse promozioni sul territorio, come quella della notte 1 + 1, cioè una notte a pagamento in una struttura alberghiera più una gratuita con aggiunta di pass turistico. La Liguria ha messo in campo numerose iniziative per scrollarsi di dosso gli effetti della pandemia, che hanno pesato sul 2020 portando la chiusura di 49 alberghi e 22 agenzie di viaggio.

L’inserto propone ai lettori anche l’intervista a Beppe Costa, presidente di Costa Edutainment e dell’Acquario di Genova. La struttura, che è una delle attrazioni turistiche più gettonate della regione, con circa 1,1 milioni di visitatori l’anno pre-covid (e oltre 700mila persi da quando l’epidemia è in corso) punta a mettersi alle spalle i danni economici provocati dai ripetuti lockdown. La ripartenza è avvenuta il 26 aprile, dopo circa sei mesi di chiusura, con buoni risultati. Ma pesa su tutto l’incognita delle manutenzioni sulle autostrade liguri: «I lavori e i rallentamenti sulla viabilità nel 2020 - dice Costa - hanno fatto scendere le presenze in Acquario dal -35% al -65%. Cosa succederà quest’anno?».

Il connubio tra idrogeno e cavi superconduttori può rappresentare la svolta green per i porti della Liguria in particolare per Savona e La Spezia. Ugo Salerno, ad del gruppo Rina, illustra al Rapporto Nord Ovest di venerdì 21 maggio, un progetto per avviare il cold ironing, ossia l’alimentazione elettrica fornita da terra per le navi in banchina, attraverso superconduttori raffreddati a idrogeno liquido. E quest’ultimo, dopo aver terminato il ciclo sul cavo, può essere utilizzato anche per far funzionare altri impianti in porto.

Le signore dell’accoglienza di lusso. L’albergo si fa casa, dimora accogliente dove sentirsi a proprio agio e muoversi come nel salotto della propria abitazione, in spazi comuni caldi e ospitali. E quando l’atmosfera di un hotel vira verso questa sensazione di calore spesso si riconosce il tocco femminile. Anche nella gestione vera e propria del business. Al Rapporto Nord Ovest si raccontano le signore dell’ospitalità di lusso. Da Cinzia Cannavacciuolo, moglie dello chef Antonino ma erede di una famiglia che da generazioni si occupa di ospitalità, ad Alessandra Garin proprietaria dell’Auberge de la Maison di Courmayeur passando per eccellenze come Giuditta Gallo, proprietaria e general manager del Relais San Maurizio fino a Daniela Fantini di Casa Fantini e Laura Roullet dello storico Bellevue di Cogne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapporto del Sole 24 Ore, nel 2020 in Liguria chiusi 49 alberghi e 22 agenzie di viaggio

GenovaToday è in caricamento