rotate-mobile
Economia

Lavoro, 28.710 opportunità in Liguria tra novembre e gennaio (ma poche saranno stabili)

I dati dell'indagine Excelsior, realizzata da Unioncamere in accordo con l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro

28.710: questo è il numero di assunzioni che le imprese liguri prevedono di effettuare nel trimestre novembre 2022-gennaio 2023, di cui 8.950 nel solo mese di novembre, con un calo di 5.130 rispetto allo stesso trimestre 2021 (e di 360 nel singolo mese di novembre).

Il calo, in percentuale, rappresenta comunque il quarto miglior risultato dopo Valle d'Aosta, Umbria ed Emilia Romagna. Questi i dati dell'indagine Excelsior, realizzata da Unioncamere in accordo con l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro.

I dati in Liguria

Sempre secondo i dati di Excelsior Informa, in Liguria, però, a novembre solo nel 24% dei casi le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 76% saranno a termine (cioè a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita come somministrazione e collaborazione). Da sottolineare anche che le aziende che prevedono assunzioni sono l'11% del totale.

Contratti previsti a novembre 2022 in Liguria

Di questi ingressi il 72% si concentrerà nel settore dei servizi e nelle imprese con meno di 50 dipendenti (61%).

In 48 casi su 100, le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati e nel 61% dei casi richiedono esperienza professionale specifica o nello stesso settore.

Ma quali sono le figure più ricercate? Secondo il report, per quanto riguarda le entrate previste per tipo di profilo, il 20% è destinato a dirigenti, specialisti e tecnici; l'8% agli impiegati; il 25% a professioni commerciali e dei servizi; il 16% a profili generici e infine la quota maggiore, il 31%, a operai specializzati e conduttori impianti.

I dati in provincia di Genova

Andando più nel dettaglio, in provincia di Genova sono previste tra novembre e gennaio 17.050 entrate, di cui 5.410 solo a novembre. Per fare un paragone, sempre in questo mese in tutta la Liguria sono previste 8.900 entrate (dunque il territorio della Città Metropolitana assorbe gran parte delle opportunità di lavoro della regione) e complessivamente in Italia 382mila. La variazione delle previsioni novembre-gennaio ha il segno meno, -4.040 ingressi, rispetto a un anno fa.

Poco cambia, rispetto ai dati dell'intera Liguria, sul fronte della stabilità: anche in provincia di Genova per tutto il mese di novembre solo l'11% del totale delle imprese prevede di assumere, e le entrate previste saranno stabili solo nel 25% dei casi, mentre nel 75% saranno a termine. Le opportunità si concentreranno per il 76% nel settore dei servizi e per il 58% nelle imprese con meno di 50 dipendenti. È superiore, rispetto alla media nazionale, la percentuale destinata a dirigenti, specialisti e tecnici: è il 25%, contro il 20% riscontrato in Italia e in Liguria.

Da segnalare che al 36% delle imprese interessate a far entrare nuove figure interessano in particolare giovani con meno di 30 anni. Il 18% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato.

Entrate previste per livello di istruzione in provincia di Genova - Novembre 2022-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, 28.710 opportunità in Liguria tra novembre e gennaio (ma poche saranno stabili)

GenovaToday è in caricamento