Iren, il consiglio Comunale approva la scissione da Torino

La società Fsu, con cui l'amministrazione genovese e quella torinese controllavano il 33,3% delle quote, resta esclusivamente a capo di Tursi, che detiene adesso il 16,65% delle azioni

È stata approvata martedì pomeriggio dal consiglio Comunale, con 24 voti a favore e 16 contrari, la delibera con cui il Comune si scinde da Fsu, la società finanziaria controllata in modo condiviso da Genova e Torino con cui le due amministrazioni condividevano il 33,3% delle quote azionarie di Iren.

Con l’approvazione della delibera, la società sarà adesso a esclusiva gestione del Comune di Genova, che avrà il 16,65% delle azioni. L’altra metà delle azioni va a Torino, che le amministrerà attraverso la società Fct: a regolare i rapporti “societari” tra le due città, per i prossimi tre anni, penserà un patto parasociale siglato ieri. Che per le opposizioni, però, non fornisce alcuna garanzia per il mantenimento delle quote di Iren da parte del Comune, anzi: consente di vendere a maggio 2019 sino al 3% delle azioni Iren Spa, che si vanno a sommare alla vendita del 5,5% già deliberata a ottobre.

«Con la nascita di Fsu, Genova ebbe un grande vantaggio. Non stupisce che il Comune di Torino ci chieda di liquidare Fsu. Stupisce che Genova acconsenta - è stato il commento del gruppo Pd, che ha votato contro la delibera insieme con Movimento 5 Stelle, Chiamami Genova e Lista Crivello - La giunta Bucci demolisce questo strumento, perenne, e lo sostituisce con un patto parasociale che dura tre anni. Cosa succederà se tra tre anni il Comune di Torino dovesse recedere dal patto, e costruire nuove alleanze, con i Comuni emiliani, con la Compagnia di San Paolo, con altri azionisti? Quali strumenti avrà il Comune di Genova per impedire tra tre anni di essere messo nell’angolo, in splendida minoranza? Nessuno».

Immediata la replica del Comune, attraverso l’assessore al Bilancio, Pietro Piciocchi: «La votazione è stata preceduta, questa mattina, da un’ampia discussione nella competente commissione consiliare dove sono state audite le organizzazioni sindacali e i membri del Collegio sindacale di Fsu. Per effetto di tale decisione, che segna un’alleanza stabile con il Comune di Torino per i prossimi cinque anni, viene salvaguardato per il futuro il controllo pubblico di Iren e rafforzato il ruolo delle Città di Genova e di Torino nelle scelte strategiche del gruppo e nella capacità di attrarre investimenti sul nostro territorio».   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

Torna su
GenovaToday è in caricamento