rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

L'inflazione galoppa, a Genova più che altrove

Genova è la città italiana dove i prezzi sono aumentati di più nel periodo compreso fra agosto 2011 e 2012. L'inflazione nel capoluogo ligure segna un +4,3 per cento contro la media nazionale che si attesta sul 3 per cento

Genova è la città italiana dove i prezzi sono aumentati di più nel periodo compreso fra agosto 2011 e 2012. L'inflazione nel capoluogo ligure segna un +4,3 per cento contro la media nazionale che si attesta sul 3 per cento. Nella classifica seguono Trieste (+4,1%), Venezia e Trento (per entrambe +3,8%). Le città meno colpite dal caro prezzi sono Campobasso (+1,9%), Palermo e Firenze (per entrambe +2,5%).

Analizzando la situazione a livello nazionale, l'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, scende al 2,1 per cento (dal 2,2% di luglio). Ad agosto, l'accelerazione dell'inflazione è dovuta all'aumento congiunturale dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (+3,3%) che determina una forte accelerazione del loro tasso tendenziale di crescita (13,2% dal 10,5% di luglio). Il rialzo congiunturale dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati è principalmente spiegato dall'aumento dei prezzi di tutti i carburanti.


Quanto all'indice armonizzato dei prezzi al consumo per i Paesi dell'Ue (Ipca) resta fermo sul mese precedente e aumenta del 3,3 per cento su base annua (la stima era +3,5%), con una decelerazione di tre decimi di punto percentuale su luglio (+3,6%). Inoltre, fa sapere sempre l'Istat, l'Ipca a tassazione costante risulta invariato sul piano congiunturale e in rialzo del 2,4 per cento sul tendenziale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inflazione galoppa, a Genova più che altrove

GenovaToday è in caricamento