rotate-mobile
I dati

Inflazione, stangata hotel: Genova seconda città più cara d'Italia

Parlando di strutture ricettive, tra le città che a luglio hanno registrato i rincari più alti d’Italia c'è Genova, con un +31%

Genova - spesso al primo posto nelle classifiche relative all'inflazione - è al secondo posto in Italia per rincari delle strutture ricettive: lo rileva Assoutenti analizzando i dati dell’Istat sull’inflazione di luglio: "Questi numeri attestano in modo definitivo la stangata che si è abbattuta sulle vacanze estive degli italiani, per questo si parla di caro-estate".

Analizzando l’andamento delle tariffe applicate da alberghi, b&b, pensioni e altro, Assoutenti rileva che la città che a luglio ha registrato i rincari più alti d’Italia sia Roma, dove i prezzi delle strutture ricettive sono aumentati in media del +31,3% su base annua. Subito dopo, al secondo posto, c'è Genova, con un +31%, mentre Venezia, con +24,7%, si piazza in terza posizione seguita da Milano col 24,6%.

Per il comparto dei trasporti e delle vacanze l’inflazione insomma non solo non è in calo, ma risulta a livelli stellari: “I voli nazionali - afferma il presidente di Assoutenti Furio Truzzi - rincarano in un solo mese del 9% (+9,1% gli intercontinentali) e crescono del +26,1% su anno, le tariffe degli hotel salgono del +19%, i pacchetti vacanza registrano +17%. Rispetto al mese precedente i traghetti costano il 6,1% in più. Una crescita dei prezzi nel settore vacanziero che porterà a quota +1,2 miliardi di euro la spesa degli italiani per le villeggiature tra luglio e agosto rispetto a quanto pagato lo scorso anno, e questo nonostante il taglio al numero di notti fuori casa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inflazione, stangata hotel: Genova seconda città più cara d'Italia

GenovaToday è in caricamento