Economia

Ilva, arriva la convocazione al Mise: stop a sciopero e corteo

La lettera ai sindacati è arrivata lunedì sera: restano i dubbi e i timori da parte della Fiom, ma è un primo passo verso la buona riuscita della trattativa

Sospeso lo sciopero e rimandato il corteo dei lavoratori di Ilva a Genova: lo hanno deciso i lavoratori stessi durante l’assemblea di martedì mattina, complice la lettera arrivata nella tarda serata di lunedì in cui si annuncia la convocazione di un tavolo al Mise, così come richiesto dalla Fiom.

La conferma è arrivata anche dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che proprio lunedì ha sentito telefonicamente i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico. Sempre ieri a Genova è arrivato il segretario della Cgil Maurizio Landini, che ha incontrato i lavoratori in sciopero.

«L’assemblea di questa mattina ha deciso di sospendere lo sciopero dalle 8 e di non fare il corteo in città dopo la convocazione scritta arrivata alle ore 22 di ieri sera e prevista per il 7 novembre al Mise - ha reso noto la Fiom - Rimangono tutti i giudizi negativi sul non rispetto dell'Accordo di Programma e su un taglio del personale che mette a rischio la sicurezza dei lavoratori. Nelle prossime ore scriveremo agli istituti competenti per denunciare e chiedere l'intervento che garantisca di non trovarci a breve di fronte a nuove tragedie sul lavoro».

«Per noi la battaglia non è conclusa finché tutto non sarà chiarito - proseguono i sindacati - e garantito il lavoro e la sua qualità nel rispetto dell'Accordo di Programma che tutti dicono essere in vita ma che tanti soffocano ogni giorno».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilva, arriva la convocazione al Mise: stop a sciopero e corteo

GenovaToday è in caricamento