Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Ex Ilva: richiesta di cassa integrazione rispedita al mittente

Ancora nessuna iniziativa in attesa del confronto con i vertici locali dell'azienda, che non è ancora stato convocato. Bruno Manganaro (Fiom): «Intanto, rendiamo pubblica la nostra posizione, la richiesta di cassa integrazione è inaccettabile»

Richiesta di cassa integrazione rispedita al mittente, ma ancora nessuna iniziativa in attesa del confronto con i vertici locali dell'azienda, che non è ancora stato convocato.

Questo è l'esito del consiglio di fabbrica dell'ex Ilva di Cornigliano, riunitosi a Genova. «Intanto, rendiamo pubblica la nostra posizione- spiega il segretario della Fiom, Bruno Manganaro, all'agenzia Dire - la richiesta di cassa integrazione è inaccettabile: non c'è nessuna ragione di mercato e nessuna crisi del settore, ma solo un'incapacità a gestire l'azienda e l'assenza totale di investimenti.

È un'azienda che non ti vuole far lavorare, non cerca commesse: la loro logica è risparmiare, in attesa di quello che accadrà dopo che si sarà espresso il Consiglio di Stato su Taranto». La richiesta di cassa integrazione ordinaria sarebbe per tutti i 981 dipendenti, per 13 settimane, a partire dal 28 giugno.

Dal consiglio di fabbrica emerge anche la rivendicazione dei lavoratori di un bonus del 3% dello stipendio, pattuito nell'accordo del 2018 con l'arrivo di ArcelorMittal, ma pagato solo il primo anno. Dito puntato anche contro il governo: «Il ministro Andrea Orlando deve dirci che intenzioni hanno e se pensano che la richiesta di cassa integrazione sia legittima - prosegue Manganaro - io credo di no. Come si fa a chiedere la cassa integrazione quando si può lavorare, produrre e quando il mercato tira? Se il governo pensa che si possa fare, sarà ritenuto responsabile assieme ai dirigenti di Mittal di non voler far lavorare queste persone».

Lo stesso ministro del Lavoro era atteso nella fabbrica genovese venerdì scorso, ma l'incontro era saltato a causa di uno slittamento del consiglio dei ministri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Ilva: richiesta di cassa integrazione rispedita al mittente

GenovaToday è in caricamento